LUCA LAGANA’: BASKET MERCATO? MOLTO DI PIU’

La realtà dei fatti è che, ogni Comune della Calabria dovrebbe, tassativamente avere almeno un Playground funzionante. La realtà bis, è che tutti questi Comuni dovrebbero munirsi di personaggi positivi come il reggino Luca Laganà che, accanto al suo impegno cestistico, imminente il suo ingaggio in C Gold Sicilia-Calabria per un importante come back,unisce un percorso sociale e di attaccamento al territorio fuori “dal Comune”.
Una colonna di casa Lumaka, con l’Aspromonte nel cuore racconta quanto segue a mezzo social
 
Domenica mattina, tantissimi amici e il sindaco del Comune di Santo Stefano in Aspromonte, Francesco Malara, mi hanno riempito di foto del campo danneggiato da un “mezzo pesante” che ha ben pensato di deraparci sopra.
Risultato: 30 mattonelle distrutte, fondo della piazza totalmente divelto e campo inutilizzabile per tutti.
Piangersi addosso o perdere tempo in guerre ideologiche non porta a nulla per cui stamattina, insieme al buon Lorenzo, abbiamo provveduto a ripristinare il danno nel miglior modo possibile (i sanpietrini sono stati sposati dalle sgommate e non sono ripristinabili).
Il playground, adesso, è nuovamente a disposizione di chi voglia divertirsi con la palla a spicchi al fresco di Gambarie.
Prendiamocene cura, evitiamo di salirci su con le bici o di fare altre attività non “coerenti”.
Il campo non è mio, non è di tizio, non è di caio, è di tutti e dev’essere un’interesse comune quello di preservarlo il più possibile perché in ogni comunità c’è del lavoro da fare, in ogni luogo ci sono problemi da risolvere ma è in ogni cuore che c’è il potere di farlo
Show Buttons
Hide Buttons