Masciari fa lo show:Cras a gara tre

 

 

Orfana della pedina più rappresentativa e prolifica,il tiratore Pulinas squalificato per tre giornate dopo gara uno,la Cras si unisce e trova la forza per strabiliare tra le mura amiche.

Primo quarto da urlo:20 a 2 dopo sei minuti frutto di meccanismi perfetti e realizzazioni “da urlo” per i catanzaresi.

L’esterno Masciari è totalmente in serata di grazia e brilla con statistiche superlative dalla lunga.

La Target, trova la forza per rientrare in gara e giocarsi il match colpo su colpo.

La verve della Cras,però, è un passo avanti e le giocate finali saranno preziose.

Non basta la grinta di Pensabene per i reggini:per la Cras,ottima prova di gruppo:accanto all’Mvp Masciari brillano Maida,Celia,Paoletti e Guzzi.

Chi verrà promosso in C Regionale:lo scopriremo dopo la decisiva sfida di sabato prossimo alle ore 16 al Palazzetto di Archi.

 

Cras Catanzaro-Target 84-77

(24-10,45-39,63-59)

Catanzaro:Maida 10,Masciari 27,Celia 15,Musolino 2,Paoletti 13,Greco,Guzzi 10,Celia 7,Giampà.ALL Astorino.

Target:Arena 10,Costantino 12,Pensabene 23,Carbone,Bruzzese,Surace 11,Pratticò 5,Pecora 6,Tripodi 10,Eufemiese.All Putortì

Arbitri Prisco e Gambino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons