MASTRIA CATANZARO BATTAGLIERA:IMPRESA CON BISCEGLIE

Punti vitali per i giallo-rossi che piegano la resistenza della seconda forza del torneo al termine di un match tutto cuore.

Incredibile al Palapulerà. 

Dopo la sconfitta subita tra le mura amiche contro l’Action Now Monopoli,in tanti, avevano pensato che le dichiarazioni di Coach Tunno fossero solo di facciata.

Tutt’altro, la Mastria è viva, proprio come aveva descritto l’head Coach dei catanzaresi e firma una vittoria da sogno contro la seconda della classe, l’Alpha Pharma di Bisceglie.

Due canestri consecutivi di Georgi Sirakov hanno spinto i nerazzurri al primo vantaggio significativo (8-16), ritoccato poco dopo da Matteo Santucci sul +10 (13-23). 

Bisceglie è rimasta in controllo, toccando il +13 già nella fase iniziale della seconda frazione (23-36) e sopportando l’orgogliosa reazione dei padroni di casa, spintasi al -7 (29-36).

I Lions, decisi a chiudere la pratica, hanno alzato i ritmi al rientro dall’intervallo lungo fino a giungere sul +16 (33-49) ma Catanzaro, ancora una volta, ha riaperto i giochi con una serie di canestri dalla lunga distanza (ben tre dei quali consecutivi) fino a raggiungere la parità a quota 54 in una terza frazione decisamente di marca calabrese (23-13 il parziale).

Catanzaro, nel terzo periodo perde anche Franco Gaetano(e doveva fare a meno del bravo Daniele Tomasello, ex di turno con Marco Cucco).

Il sorpasso della compagine locale firmato da Tchintcharauli in apertura di quarta frazione ha dato la scossa all’Alpha Pharma, che ha rimesso subito la testa avanti grazie a due acuti di Taddeo mentre una tripla di Sirakov ha ribattuto al canestro di Tomcic ma Catanzaro, sulle ali dell’entusiasmo, ha trovato il +5 nei passaggi cruciali della sfida grazie a Battaglia e Tomcic, costringendo coach Marinelli al timeout con due minuti da giocare.

Sirakov ha accorciato le distanze, quindi l’Alpha Pharma ha fallito una conclusione da fuori per impattare e l’ex Cucco, dalla lunetta, ha dato ai suoi il +5 (71-66). Maresca ha ridotto il gap sul -2 (71-69) a 4” dal termine ma ancora Cucco(in doppia con Pasquale Battaglia), a cronometro fermo, ha messo il sigillo sulla vittoria giallorossa.

 

CATANZARO-ALPHA PHARMA BISCEGLIE 73-69

Catanzaro: Cucco 15, Battaglia 17, Moretti 3, Tchintcharauli 4, Morciano 9, Tomcic 8, Gaetano 6, Petronella 6, Mastria 3, Procopio 2, Milijanic. Allenatore: Tunno.

Alpha Pharma Bisceglie: Vitale 2, Sirakov 20, Santucci 14, Caceres 4, Seck 7, Maresca 8, Taddeo 7, Galantino 6, Chiriatti 1. N.e: Misino. Allenatore: Marinelli.

Arbitri: Adriano Fiore di Casal Velino (Salerno), Pietro Rodia di Avellino.

Parziali: 20-25; 31-42; 54-55.

Note: espulso coach Tunno al 19°. Tiri da due: Catanzaro 15/28, Alpha Pharma Bisceglie 16/23. Tiri da tre: Catanzaro 12/24, Alpha Pharma Bisceglie 9/27. Tiri liberi: Catanzaro 7/10, Alpha Pharma Bisceglie 10/15. Rimbalzi: Catanzaro 26, Alpha Pharma Bisceglie 26. Assist: Catanzaro 12, Alpha Pharma Bisceglie 5.

Show Buttons
Hide Buttons