Maxi-Basket alla grande,tre affermazioni su tre

Coppa al cielo per l’ex Viola Mentasti,l’ex Cap Zudetich e l’ex Cosenza Delli Carri.Mario Boni è ancora un fenomeno

 

 

 

da Pianeta Basket.com

Salonicco – Successo completo dell’Italia ai Mondiali di Maxibasket. Le due nazionali azzurre hanno vinto l’oro nelle categorie Over 40 e Over 50. Oro anche per la rappresentativa ‘Master Basket Italia’.

Ecco i risultati: Nazionale azzurra Over 40 – Grecia 82-71; Nazionale azzurra Over 50 – Slovenia 79-73;Master Basket Italia – Lituania 81-70.
Mario Boni, tornato in azzurro dopo 21 anni, ha segnato 46 punti nella vittoriosa finale con la Slovenia.

 

OVER 50 – Dopo che la nazionale Over 50 aveva eliminato gli Usa, si pensava che l’ostacolo più difficile fosse stato tolto di mezzo. Invece la Slovenia si è dimostrato un osso duro dall’inizio alla fine. L’Italia – guidata in panchina da coach Anzini, poiché Bucci era impegnato con la finale con gli Over 40, programmata alla stessa ora – ha commesso l’errore di mettere in atto una difesa né aggressiva, né mobile. Peccato mortale, un invito a nozze per gli slavi, che si sono dimostrati tutti – dalle guardie ai centri – ottimi tiratori da fuori. Così l’inizio è stato subito in salita, con gli azzurri costretti a inseguire. Qualche pecca anche in attacco, dove i nostri hanno scaricato troppo spesso la responsabilità del tiro su Mario Boni. Certo, questo incarico Mario non lo ha mai rifiutato, né lo rifiuterà mai, dovesse giocare per i prossimi 20 anni nei campionati di maxibasket. Resta il fatto che la consueta armonia del gioco si è vista poco. Nel secondo quarto, con Boni in panchina a rifiatare, l’Italia è rimasta senza segnare per oltre 5 minuti. La partita è andata avanti punto a punto, fino a quando gli sloveni hanno allungato e si sono portati avanti e hanno chiuso il terzo quarto avanti di 5 (58-53). Gli azzurri, facendo appello all’orgoglio, si sono scossi e hanno rimontato con Tirel e il solito Boni fino a passare in vantaggio 69-68 a due minuti dalla fine. Una tripla di Montecchi, un canestro di Solfrini e gli ultimi due dei 26 tiri liberi assegnati a Boni hanno chiuso il conto e hanno regalato una soddisfazione mondiale al basket azzurro.
Ecco il tabellino – Italia Over 50 – Slovenia 79-73 – Giordano, Schiavi 1, Mentasti 9, Montecchi 10, Solfrini 10, Tirel 5, Tortù, Carera 5, Ponzoni 1, Boni 46, Ceccarelli 1, Cefis.
OVER 40 – Gli azzurri, secondo il copione che hanno seguito in questo mondiale, sono partiti di slancio, con una difesa forte che ha fruttato palle rubate e canestri in contropiede. Hanno insistito nel secondo quarto in pieno stile – Bucci, aumentando l’intensità in difesa e alternando  il tiro da fuori e gli attacchi in penetrazione. Il successo è maturato in questo secondo quarto, in cui i greci, frastornati, hanno segnato la miseria di 6 punti e gli azzurri hanno accumulato un vantaggio di 20 punti (49-29). Prodotto questo bello sforzo,  i nostri sono poi calati d’intensità in difesa, e in attacco hanno giocato troppo statici, così snaturando il loro basket. Fatale la rimonta dei greci, che all’inizio dell’ultimo quarto si sono portati a – 5.Provvidenziali, a questo punto, i due palloni rubati da Delli Carri, che è volato in contropiede rintuzzando le velleità elleniche. Nelle fasi finali gli azzurri hanno giocato in attacco molto larghi, sfruttando le penetrazioni e gli scarichi e controllando bene i  rimbalzi in difesa.
Questo il tabellino – Italia Over 40 – Grecia 82-71 – Corvino 17, Donati, Venturi, Delli Carri 9, Capone 7, Longobardi 11, Esposito 12, Brigo 2, Bertinelli, Zudetich 12, Corvo 12.
A Bucci e ai giocatori azzurri sono arrivate vagonate di complimenti dall’Italia via telefono, sms, Facebook. Fra i primi a mandare le congratulazioni i coach illustri Ettore Messina e Valerio Bianchini.
OVER 45 –  La formazione Master Baskiet Italia ha portato a termine un bellissimo percorso netto, concluso con una gagliarda vittoria in finale contro la forte Lituania. Dal 2005 al 2012 le squadre azzurre hanno dominato la categoria Over 45 vincendo a ripetizione le competizioni Fimba, europei e mondiali. Questa’anno non era presente alcuna squadra azzurra. Con questo trionfo la squadra Master Basket Italia ha provveduto a continuato la tradizione di supremazia italiana nella categoria Over 45.
I ragazzi d’epoca continuano dunque a tenere alto il buon nome del basket italiano. Da uomini esperti, avanti con l’età, hanno dato tutti il buon esempio. Ora tocca ai giovani di Pianigiani cercare di imitarli.
Mario Natucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons