Mazzetto, il monumento c’è ancora

 

 

Parliamo del monumento creato nel 1987 in onore di Massimo Mazzetto, atleta della Cestistica Piero Viola tristemente scomparso all’inizio di una carriera da sogno.

L’appello sulla scomparsa del bassorilievo in questione era stato sollevato dallo storico dirigente nero-arancio Tito Messineo durante l’intervista rilasciata a Reggio a Canestro.

Ecco la pagina dello speciale

Come potete constatare dalle nostre immagini, grande parte del bassorilievo è ancora intatta ed è ben visibile la dedica all’atleta.

Gli elementi “rotti”, si dice, sono stati determinati da un fortuito incidente durante i lavori di costruzione del nuovo plesso.

Da parte nostra, il consiglio potrebbe essere il rendere più visibile il monumento in questione magari posizionandolo al nuovo ingresso principale della struttura o addirittura(cosa molto migliore) ristrutturarlo per poi posizionarlo all’interno del PalaCalafiore.

 

Giovanni Mafrici

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons