Morale alto in casa nero-arancio

 

 

Il sodalizio nero-arancio vince in scioltezza anche contro la lanciatissima Granoro Corato e conferma una buonissima solidità casalinga.

Il campionato è ancora lungo e dispendioso ma è chiaro che i segnali che arrivano dal team di coach Fantozzi sono senza dubbio positivi.

Corato letteralmente annientata. La Liomatic Viola Reggio Calabria passeggia nuovamente al PalaCalafiore di Reggio Calabria, nella diciassettesima giornata di campionato di B Dilettanti, di fronte a quella Pasta Granoro Corato già battuta in casa propria, scesa in riva allo Stretto forte di sette vittorie consecutive che ne avevano rilanciato le ambizioni d’altissima classifica.

I pugliesi arrivano in Calabria, privi dell’infortunato Kavaric, in terra madre per una operazione al setto nasale. Nulla da fare per gli uomini di coach Verile che ha voluto ancora una volta puntar forte sulla coppia Corvino-Storchi. I vari “pick and roll” coratini studiati abbondantemente in settimana dallo staff tecnico nero-arancio verranno bloccati con successo. Dopo una partenza equilibrata, al 5′ una tripla di De Gregori dà il via al primo break neroarancio: con un 12-0 chiuso da Domus Dalfini la Viola vola subito a +10 (18-8 al 7′).

Il secondo quarto inizia male per Corato: arriva subito il terzo fallo per  Storchi letteralmente sovrastato da Domus Dalfini.

La Viola, pensa solo alla gara e vola con Grasso, De Gregori ed un ottimo Padova, autore di 12 punti nel solo secondo quarto.

La Viola gioca sul velluto e diverte sull’asse Padova-Dalfini chiudendo il primo tempo sul + 16 (47-31).

Il terzo quarto inizia con due bei canestri di De Gregori e Ricci per il +20 Viola (51-31). Corato si riavvicina ma è solo un “abbaglio” (51-41 al 23′). Dopo questa leggera flessione la Liomatic riparte, però, alla grande, trascinata dalla voglia di un Lorenzetti molto motivato, e trova un nuovo break firmato da Leo Ricci, chiudendo la terza frazione, evirtualmente anche il match, sul 70-53.

Partita praticamente chiusa nell’ultima frazione con  coach Fantozzi che darà spazio per tutti gli effettivi del roster compresoe Matteo Stracuzzi(primi minuti in B2 per il ’92 cresciuto nella Scuola di Basket Viola). I canestri di Padova, Dalfini e Grasso chiudono i giochi sul 93-71 tra gli applausi del festante pubblico reggino.

Tanta soddisfazione nelle parole a fine gara di coach Fantozzi, che fa i complimenti ai suoi per la determinazione messa sul parquet, evitando di tornare sulle polemiche della gara d’andata e sottolineando invece la grande partita della Liomatic sia in fase offensiva che difensiva. Due punti importanti per la Viola che mantiene il primo posto in coabitazione con Capo d’Orlando e puo’ preparare con tranquillità il prossimo match che la vedrà in scena ancora al PalaCalafiore, domenica prossima, contro Ragusa.

Nel frattempo la società continua il suo lavoro di rafforzamento.

L’ufficio comunicazione e marketing per volere del Presidente Muscolino si “allarga” sempre di più ed è pronto a lavorare su nuovi ed intriganti progetti sin dall’immediato grazie all’arrivo di una nuova risorsa, Isabella Galimi.

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons