NBA 3X REGGIO CALABRIA… WHERE AMAZING HAPPENS

E Reggio non ha assolutamente deluso l’organizzazione impeccabile, capitanata dal direttore generale Katia Bassi e coadiuvata in città da coach Pasquale Iracà, rispondendo alla grandissima: la “classificavirtuale” di tappa posiziona, infatti, la città dello Stretto al secondo posto, dietro soltanto a Napoli in termini di squadre iscritte al torneo. Sono state, alla fine, ben 140  le squadre che si sono confrontate nel meraviglioso, e quello sì inarrivabile, scenario dell’Arena dello Stretto sul Lungomare “Italo Falcomatà” di Reggio Calabria.

 

Entusiasmo alle stelle sin dalle prime ore del pomeriggio di domenica con incontri anche di alto tasso tecnico su tutti e quattro i campi allestiti per l’occasione. Ma NBA3X non è stato solo un evento di pallacanestro giocata ma soprattutto di fantastica aggregazione.

Per allietare tutti i reggini e non (numerose le squadre provenienti da tutta la Calabria e Sicilia) l’organizzazione ha portato in riva allo Stretto dagli Stati Uniti non una ma ben sei “special guests” di assoluto valore: le Nu Skin Jazz Dancers, ovvero alcune delle componenti del team di cheerleaders degli Utah Jazz: Chenelle, Tasha, Nikki, Samantha, Krissy e Danica hanno trasmesso a tutti i presenti la loro straordinaria energia, intrattenendo il pubblico con bellissime coreografie durante le due giornate del torneo.

Da sottolineare anche l’entusiasmo delle sei ragazze ed il loro apprezzamento per Reggio, espresso anche a noi di ReggioaCanestro durante la sessione riservata ai media.

Un evento, ci piace ribadirlo, davvero molto apprezzato, in una città come Reggio Calabria, legata a stretto filo con il mondo della NBA; non dimentichiamo che Kobe Bryant visse a Reggio tra il 1986 ed il 1987 con il padre Joe, all’epoca giocatore della Viola Reggio Calabria, e su tutti ovviamente l’amatissimo Manu Ginobili, il cui talento assoluto esplose proprio nella Viola di coach Gaetano Gebbia dando inizio ad una straordinaria carriera che lo ha portato poi a Bologna ed in NBA.

Univoco il giudizio finale di tutti i partecipanti al torneo: “Straordinario, organizzazione super, complimenti a tutti”. E ci piace chiudere con queste parole una due giorni che ha ridato entusiasmo ad una città che ama da sempre lo sport più bello del mondo e vuole tornare presto ai massimi livelli con la Viola.

Nino Romeo per Reggioacanestro.it

 

ENGLISH   VERSION

REGGIO CALABRIA – The Italian NBA 3X Tour staged in Reggio Calabria on Sunday 09 and Monday 10 September, providing an extraordinary event for our city and a chance to experience the NBA firsthand for many basketball fans of all ages. Two days of sport and healthy recreation with an excellent organization headed by the NBA Italy Manager Katia Bassi locally assisted by coach Pasquale Iracà, and the city of Reggio Calabria gave one of the greatest response: it has been a tremendous success with a total of 140 teams which entered the tournament and Reggio took a second place in a “virtual ranking” with the previous italian stages. All players faced each other in the beautiful, unattainable scenery of “Arena dello Stretto” on the Lungomare “Italo Falcomatà” in Reggio Calabria.

Great enthusiasm since the early hours of sunday afternoon because the NBA3X tournament is not only a basketball event but it features something for everyone in a fun family environment.

To cheer everyone in Reggio the organization invited six special guests of absolute value: the “Nu Skin Jazz Dancers”, members of Utah Jazz cheerleaders dance team: Chenelle, Tasha, Nikki, Samantha, Krissy and Danica entertained hundreds of people with their extraordinary energy and with fabulous choreographies during the two days of the tournament.

We also like to report their appreciation for the city of Reggio and all fans; all of them told us during the media session they were totally enjoying their stay.

An event, we like to repeat it, very appreciated in a city like Reggio Calabria closely tied with the world of the NBA; do not forget that Kobe Bryant grew up in Reggio between 1986 and 1987 with his father, Joe, at the time player of Viola Reggio Calabria, and of course the beloved Manu Ginobili, whose absolute talent exploded earlier here in Viola’s team with coach Gaetano Gebbia, starting here a remarkable career that took him to Bologna and then in the NBA.

Unique feedback coming from all participants at the tournament: “Extraordinary, super organization, congratulations to all.” And we like to close with these words two days that gave lot of enthusiasm to a city that has been always loving the most beautiful sport in the world and wants to return soon to the highest championship levels with Viola’s team.

Nino Romeo for Reggioacanestro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons