NELL’ATIPICO GIOVEDI’ LA VIOLA VUOLE RIALZARSI

di Giovanni Mafrici  – Alle ore 20.30 è posticipo contro la Pasta Cellino Cagliari.Gli isolani cercano l’aggancio in classifica.Roberts e compagni vogliono riscattarsi dopo la debacle di Rieti.

E’ l’ora del riscatto in casa Viola Reggio Calabria? Lo scopriremo questa sera.Appuntamento alle ore 20.30.

Al PalaCalafiore va in scena la gara di campionato tra i reggini e la Pasta Cellino Cagliari.

Gli isolani cercano l’aggancio nei confronti del club calabrese.

Rossato e compagni, invece, vogliono riscattarsi dopo il passo falso di Rieti, sconfitta che ha interrotto la clamorosa striscia di vittorie della squadra allenata da Marco Calvani durata ben cinque giornate.

Servono risposte da Chris Roberts, assente nella sfida di andata, serve un Aj Pacher concentrato che stia attento alla sua situazione falli e che sia pronto a duellare contro il potente Stephens ma più in generale serve ritrovare il gruppo con la G maiuscola visto in questa stagione che tra pochi (bassi) e tanti alti sta provando a cavalcare sogni PlayOff senza perdere cognizione dell’obiettivo di tranquillità dettato in estate dalla società.

Al PalaCalafiore ha vinto esclusivamente la Mens Sana Siena, sconfitta nell’anticipo del mercoledì contro l’avversario del week-end dei reggini, la forte e lanciatissima Scafati.

Oggi, la Viola deve ritrovare il giusto smalto, capacità nel far canestro, grinta ed atteggiamento smarriti al PalaSojurnier.

 

Gli isolani sono una squadra imprevedibile capaci di grandissime imprese accanto a debacle pesanti ed impronosticabili.

Attenti all’ex Roberto Rullo, per una stagione in riva allo stretto.

Gli atleti di punta sono l’azzurrino Bucarelli, il lungo Allegretti ed i forti americani Keene e Stephens. (leggi l’analisi del club isolano)

Dopo i 4.500 spettatori dell’ultima uscita casalinga, vinta contro la capolista Casale Monferrato, la Reggio Calabria sportiva è chiamata all’appello.

 

Arbitrano i signori Francesco Terranova di Ferrara, Paolo Lestingi di Anzio (Roma) ed Alberto Perocco di Ponzano Veneto(Tv).

Show Buttons
Hide Buttons