Nero-arancio nel cuore: saranno applausi per Massimo Bianchi

Oggi, prima dell’inizio di Viola-Matera, il presidente Giusva Branca consegnerá al coach dei lucani, Massimo Bianchi, una targa in segno di profonda riconoscenza da parte dei tifosi e della societá per quanto profuso nei decenni per i colori neroarancio.

Massimo Bianchi, arrivato dalle giovanili della Simmenthal Milano campione d’Italia, ha rappresentato tantissimo per tutto il basket reggino.

Playmaker vecchio stampo.

Era semplicemente basso di statura ma con una maestria unica nel leggere le situazioni e nel servire il suo amico di sempre Mark Campanaro o braccia armate del basket in nero-arancio come Cj Kupec o Dan Caldwell.

Numero cinque, visione di gioco ed il canestro giusto al momento giusto.

Bianchi ha scritto un’epoca bellissima, quella della Viola del PalaBotteghelle partendo, però, dalle lamiere della domenica mattina dello Scatolone.

Tanto carattere, regginità acquisita ed orgogliosa nonostante un accento milanese che non è mai andato via.

Ecco un frame da una sua bellissima intervista Old School

{iframe} http://www.youtube.com/embed/tsHHKTADuVE” frameborder=”0″ allowfullscreen {/iframe}

link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons