Nota stampa Viola

 

 

“La protesta dei nostri tifosi che hanno deciso di entrare in sciopero è l’ennesima riprova di quanti danni abbia arrecato alla Viola la sconcertante leggerezza dimostrata da tutti gli attori della surreale vicenda del Botteghelle”. E’ questa la presa di posizione ufficiale della dirigenza neroarancio dopo la decisione dei supporter di astenersi dal sostenere la squadra in occasione della partita di domenica scorsa a Vibo Valentia contro la Liomatic Bari.

 

La società del presidente Muscolino afferma di “comprendere le ragioni dei tifosi, esasperati dalla dilettantistica gestione della ‘questione impianto’ da parte di chi non ha messo la più importante società cestistica calabrese nelle condizioni di giocare in casa. Viene da chiedersi se dietro tutto questo non ci sia un disegno ben preciso volto a far scomparire il basket dalla città. Se non fosse così, infatti, per quale motivo il Botteghelle, utilizzato per lo svolgimento di manifestazioni di calcio a 5 a cui hanno assistito oltre 700 persone, è inaccessibile solo alla Viola? Per non parlare del PalaPentimele – prosegue il comunicato – che è l’emblema di una vergognosa incapacità di rimettere in funzione una struttura da ottomila posti, già fiore all’occhiello dell’impiantistica sportiva del Mezzogiorno d’Italia. E noi siamo costretti a emigrare a 100 chilometri di distanza per disputare le partite che sulla carta dovrebbero essere casalinghe. E’ uno scandalo – prosegue la società neroarancio – che tutto questo avvenga nell’indifferenza generale. E’ una mancanza di rispetto nei confronti di una dirigenza che ha investito ingenti  energie e risorse  per riportare il basket di alto livello a Reggio Calabria, ma è anche e soprattutto una mancanza di rispetto nei confronti di quei tifosi a cui vogliamo testimoniare la nostra vicinanza e la condivisione di una battaglia che ci deve vedere tutti uniti. Stiamo facendo sforzi immani – conclude la Viola – per conquistare sul campo una salvezza cui teniamo moltissimo”.

Nota Stampa Viola

 La società comunica di interrompere lo stato del silenzio stampa,che aveva precedentemente adottato, riaprendo le porte ai media.

Dopo i giorni del silenzio stampa, la società si apre al dialogo ed al confronto. Oggi pomereggio, presso il Pianeta Viola,alle ore 18:45, il Direttore Generale della Viola Reggio Calabria Gaetano Condello, dialogherà con i tifosi e la stampa, in un clima di dialogo costruttivo e partecipativo. A rappresentare gli attleti della Liomatic Viola, il capitano Sebastiano Grasso sarà presente all’incontro. La società intende quindi perseguire continuare sulla scia del coinvolgimento e del sano confronto, nell’ottica del miglioramento continuo di ogni ambito.

Nota Stampa Viola

.Nota stampa:La Viola Reggio Calabria condanna senza alcuna riserva qualunque forma di violenza.

 

Una precisazione doverosa che la Società NeroArancio sente la necessità di fare, in riferimento a qualche articolo pubblicato su una testata online di Capo d’Orlando, dove si afferma che, al termine della gara Liomatic – Upea, si sarebbero verificati episodi poco edificanti per la nostra tifoseria.

La Viola, dunque, stigmatizza con forza e censura tali episodi, condannando senza riserve chi avrebbe commesso questo tipo di azioni dissociandosi completamente da atteggiamenti che nulla hanno a che fare con la cultura sportiva né, tantomeno, possono associarsi all’immagine di una società che, al contrario, ha sempre voluto esaltare i valori del rispetto e della lealtà sportiva. Ecco che i dirigenti NeroArancio intervengono per esprimere la propria solidarietà a chiunque sia stato oggetto dei succitati episodi, nella convinzione che si sia trattato del gesto di pochi facinorosi, restando convinti che tali comportamenti non facciano parte della cultura dei propri tifosi, che supportano la squadra con passione, calore, sacrifici e correttezza.

La Viola rinnova, inoltre, ai dirigenti, ai tecnici e agli atleti dell’Orlandina Basket i propri sentimenti di amicizia e stima, ed augura a tutti gli appassionati di poter assistere alla partita decisiva, in programma domenica, come una vera e propria giornata di sport, sia dentro che fuori dal rettangolo di gioco. E’ proprio in campo, infatti, che la squadra migliore deve prevalere, nel rispetto delle regole di correttezza all’insegna della sana competizione sportiva.

 

La Società Viola Reggio Calabria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons