Olympia, il derby dello stretto diventa una passeggiata

 

 

Durante tutta la prima frazione di gioco minuti c’è parecchia confusione in campo: tanta corsa per entrambe le formazioni ma poca lucidità e concretezza, molti errori al tiro e nei passaggi ed il punteggio basso (13-12) è molto indicativo sull’andamento del quart. Lucida e precisa in attacco è solamente Giulia Melissari che realizza da fuori ed in contropiede i primi sette punti della squadra.

 

Nei restanti 3 tempi di gioco invece avviene la totale svolta in casa Olympia: c’è più fluidità nell’azione d’attacco con la Melissari punto di rifinitura, in simbiosi con Servillo e compagne. La difesa si fa più intensa così da recuperare numerosi palloni e volare in contropiede, si “sporcano” le linee dipassaggio ospiti ed a rimbalzo non si concedono spazi alle avversarie mentre la formazione messinese della Rescifina si disunisce.

Il vantaggio si accumula col passare dei minuti; Daniela Servillo è brava ad innescare Giulia Melissari ed a gestire i tempi di gioco, Ilenia Certomà con la sua straordinaria duttilità fa equilibrio nelle rotazioni difensive ed in attacco è sempre pronta a catturare rimbalzi d’astuzia, Fabiana Amodeo si alterna con estrema disinvoltura in cabina di regia con la compagna romana Servillo, Mariam Anechoum sotto canestro fa valere le sue lunghe leve e c’è spazio anche per l’ingresso in campo di Francesca Ambrogio, Valeria Imeneo e Ginevra Scordo eccellenti ragazze che si stanno via via guadagnando sempre più minuti e fiducia grazie alla loro serietà durante i quotidiani allenamenti settimanali.

Si registra altresì con piacere il record di segnature in questa stagione per il pivot maltese Josephine Grima, un’autentica furia dentro l’area colorata, praticamente immarcabile per le giocatrici ospiti.

Sponda Rescifina invece si segnalano le sole Ripellino, Marchese e De Benedictis.

Con questa vittoria, la compagine di coach Enzo Porchi continua a condurre la classifica a squadre a quota 12 riuscendo ancora una volta a far registrare sia la miglior difesa che il miglior attacco del girone con Daniela Servillo, Giulia Melissari e Josephine Grima che risultano fra le prima tre migliori realizzatrici del torneo.

Adesso tutte le attenzioni di coach Enzo Porchi sono rivolte nel preparare al meglio l’insidiosa trasferta in terra siciliana contro la Rainbow Catania sabato 3 dicembre alle ore 18:00, per continuare a credere nel sogno.

Carlo Vetere
Uff. Stampa Olympia RC
reggioacanestro.com

Olympia RC 82

Rescifina ME 43

Parziali: 13-12 33-20 58-34 82-43
Arbitri: Antonio Travia (Gioia T) – Aldo Travia (Gioia T)

OlympiaRC: Certomà 5, Servillo 18, Guerrera 4, Amodeo, Imeneo, Anechoum 2, Melissari 19, Scordo, Ambrogio 2, Grima 32. all: Porchi

Rescifina ME: Leo, Ciriminna 4,  Minuto 2, De Benedictis 10, Romeo 3, Marchese 14, Ripellino 5, Libro 5, Lamberto. All: Malaja

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons