Olympia,un futuro tutto da scoprire



Sui cinque incontri disputati due sono state le vittorie, il gruppo allestito dall’entourage reggino è ancora in cerca dei giusti equilibri ma si è sulla strada giusta per raggiungerli presto.
La serie A2 è un campionato Nazionale, una vetrina difficile ed impegnativa: squadre ed avversarie preparate, trasferte lontane, ritmi di gioco elevati, completamente un altro mondo rispetto ad una serie B d’eccellenza ormai quasi paragonabile ad campionato regionale.

Il presidente Melissari alla vigilia di questa nuova esperienza disse: “Non sarà certamente una passeggiata, l’A2 è un campionato competitivo dove giocano atlete che orbitano nel giro della Nazionale, giovani talenti e straniere di ottimo livello. L’Olympia però non è una Cenerentola perchè ha ben chiaro il suo progetto: consolidarsi, far rinascere il movimento calabrese attraverso la collaborazione e l’unità d’intenti di quelle società che hanno a cuore la vera pallacanestro ed infine ambire alla serie A1. Non sarà facile ma con un’attenta programmazione e con i passi giusti possiamo raggiungere i risultati prefissati.
Le ragazze che quest’anno fanno parte del roster sono delle meravigliose atlete, sia sotto il profilo sportivo che, cosa ancora più importante, sotto l’aspetto umano; il nucleo è composto da un ottimo mix di gioventù ed esperienza. E’ ancora prestissimo per tirare le somme di un primo bilancio.
Guardando la classifica probabilmente potremmo essere qualche gradino più in alto ma sono fiducioso che le mie giocatrici mi ripagheranno presto con delle prestazioni super”.

Il campionato è lungo e sabatosi andrà a far visita al Battipaglia che in classifica sopravanza le reggine ma avendo disputato un turno in più.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons