Olympia,una partita incredibile

In questi primi venti minuti la compagine del patron Melissari si adatta stranamente al gioco della Rescifina, un gioco dal ritmo basso, fatto di attesa, con un attacco sempre alla difesa schierata ma con la differenza che circolazione di palla avviene con molti palleggi e solo sugli esterni senza mai servire il post.

Durante la prima frazione di gioco si riesce a controbattere alle offensive dei padroni di casa nonostante la grande difficoltà nell’esprimere il proprio gioco ma Giulia Melissari con 2 tiri dai 6,75 produce un parziale di 6-0 per il primo vantaggio (17-18). 

Nei secondi dieci minuti però c’è un inaspettato, verticale tracollo delle ragazze reggine. Il pallone sembra non voler entrare più nel cerchio, coach Porchi alterna diversi quintetti ma non ottiene le risposte giuste, c’è molta tensione nelle gambe, molta indecisione nelle scelte di tiro. 
Sponda Rescifina invece tutto riesce alla perfezione: buona circolazione di palla a servire il post alto che attira la difesa e poi smista sugli esterni come Elena Marchese che con 4 triple sembra essere in serata di grazia mentre Valentina Ripellino fa impazzire tutta la difesa nero-verde dentro l’area pitturata. Il parziale è devastante: 20-2 per la formazione di coach Malaja e si va negli spogliatoi.

All’orizzonte si profila lo spettro della prima sconfitta stagionale perchè lo svantaggio di 17 punti dopo soli due tempi di gioco avrebbe probabilmente tramortito chiunque; chiunque ma non l’Olympia Reggio Calabria.
Si ritorna in campo ma c’è un’Olympia molto diversa ed è Daniela Servillo a suonare la carica.

La difesa inizia a pungere ed “aggredire” ogni portatore di palla, Josephine Grima e Tania Bertan lottano a rimbalzo concendendo poco o niente alle avversarie, si costringe Messina a laboriose azioni con conclusioni quasi allo scadere dei 24″ o alla perdita di numerosi palloni, la reattività nei raddoppi e negli aiuti è al massimo.
In attacco invece la circolazione di palla è più fluida, vengono serviti i pivot e c’è molta più incisività ed energia nel tiro, si alza notevolmente il ritmo del gioco e finalmente si inizia a correre. Il parziale è di 17-4 per le ragazze di coach Porchi che rientrano in partita.

Arriva il quarto ed ultimo quarto: l’Olympia non cambia la musica interrotta appena due minuti prima della pausa.
Stessi giochi, stessa pressione sulla palla, tanti recuperi, tanta grinta e finalmente arriva il sorpasso (43-44).
Nel momento topico coach Porchi manda in campo Sofia Guerrera che a rimbalzo toglie molta pressione da Jospehine Grima ed in attacco si procura i tiri liberi del +4 Olympia ma Rescifina rimane punto a punto grazie a Ripellino.

E’ un finale in volata ed è qui che Tania Bertan prende per mano le sue compagne portandole con molta esperienza al successo col punteggio finale di 59-54 grazie a delle giocate sopraffine.

E’ stata una vittoria importante, non adatta ai deboli di cuore, ottenuta con determinazione e passione da parte delle ragazze del patron Melissari, che hanno creduto nella rimonta, lottato e vinto tutte insieme ed una delle immagini più belle è venuta dalla panchina con Valeria Imeneo, Larissa Smorto, Mariam Anechoum e Fabiana Amdeo rimaste letteralmente senza voce per incitare tutte le compagne in campo. 

Complimenti alla Rescifina Messina per la più che ottima gara disputata e che, stando alla gara di Sabato, non merita il suo attuale posto in classifica. 

Ad attendere Ilenia Certomà e compagne adesso ci sarà il recupero del derby contro l’Indomita CZ, mercoledì 22 Febbraio alle ore 19:30 al PalaPentimele.

 

Carlo Vetere
Uff. Stampa Olympia
reggioacanestro.com

Rescifina ME  54
Olympia RC    59

Rescifina ME: Mazzaglia, Leo, Marchese 16, Ciriminna 4, Bombaci, Ripellino 20, Libro 3, Lamberto 3, Romeo 5. All: Malaja

Olympia RC: Servillo 18, Certomà 2, Amodeo, Melissari 6, Smorto, Grima 16, Bertan 11, Imeneo, Anechoum 3, Guerrera 3. All: Enzo Porchi

arbitri: Lucifero, Centorrino
parziali: 17-18  37-20  41-37  54-59

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons