PalaCalafiore, c’è qualcosa che non va..

 

 

Le analogie, non finiscono qui.

Adiacente allo Scatolone è posizionata la piscina Comunale: una mega vasca per soddisfare gli appassionati di nuoto e Pallanuoto.

E il PalaCalafiore? Non è da meno.All’ingresso principale della struttura, praticamente la vetrina d’ingresso del PalaSport c’è una bellissima piscina d’acqua piovana che si forma ad ogni minimo tentativo di acquazzone.

 

 

E’ mai possibile che in tutti questi anni non sia stato mai fatto un intervento straordinario anche per quella parte di Palasport, considerando che, per fortuna, ed incrociando le dita, sul terreno di gioco non piove più?

 

Nel frattempo, per far fronte alla carenza assoluta di Gas Metano,con il benestare del Comune di Reggio Calabria sembra che le formazioni abbiano istallato dei nuovi impianti di scaldabagno elettrici per permettere agli atleti una sacrosanta doccia al termine degli allenamenti ed alle squadre stesse di evitare le terribili multe per la mancanza di acqua calda negli spogliatoi degli ospiti e degli arbitri.

 

Nell’allenamento di ieri della Liomatic Viola,invece, è saltato nuovamente un listello del parquet che ha costretto la formazione nero-arancio a giocare l’ultima parte della seduta con una sedia(e non è la prima volta) in mezzo al campo tra lo stupore generale.Oggi arriveranno sicuramente i pronti interventi degli addetti alla manutenzione.

 

In più, girando “Urban Legends” sull’esistenza di una famiglia di “Topolini” che è riuscita a turbare il relax post allenamento di giganti che superano di gran lunga i due metri.E’ tutto normale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons