PALLACANESTRO VIOLA VINCE LA PRIMA:BATTUTA CATANZARO 74 A 58

Pronostici rispettati. La Pallacanestro Viola fa suo il derby di Calabria battendo la Mastria Academy nella prima di campionato.

La novità, oltre all’assenza di Pasquale Battaglia, promesso sposo del team ospite complice l’assenza per infortunio di Antonio Smorto, è l’assenza del play Fortunato Barrile per i locali, assente insieme all’Assistant Coach Pasquale Motta.

I quintetti – Coach Formato manda in campo Cucco, il giovane Petronella, Morciano,Tomasello  e Moretti.

 

Coach Bolignano schiera Fall e Genovese sotto canestro, Roveda da play con Mascherpa e Sebrek esterni.

Primo quarto -Avvio super per la Mastria con una tripla di Cucco e un centro di Moretti. 10 a 2 che provoca il primo time out della sfida.

Una tripla di Mascherpa riporta sul meno 5.

Il 7 a 0 lo firma Genovese.

Cucco risponde con una nuova tripla.

In canestro in carambola di Fall riporta i locali sotto di uno. Gobbato firma il primo sorpasso della gara.

Il team di Coach Bolignano prende il ritmo con una bella tripla di Genovese per il più cinque.

 

Nel secondo quarto, i locali schierano il 2001 Paolo Frascati da ala forte.

Bel centro di Prunotto dalla media per due volte.

Cucco prova a far tenere a galla i suoi con la sua terza e quarta bomba del match(26-24).

La prima schiacciata del match passa dalle mani incandescente di Luka Sebrek.

Gobbato, ancora lui, prende al volo un Assist di Sebrek e firma il nuovo più 8 per i locali.

Genovese ci prende gusto e firma il 37 a 28 con una tripla “al bacio”.

 

Una tripla stellare di Cucco sembra chiudere il terzo periodo. Non è cosi, un Coast to Coast di Mascherpa chiude i giochi della seconda frazione. Più otto per Pallacanestro Viola.

 

Nel terzo quarto si respira voglia di vincere.

Si rivede Sebrek al tiro da tre.

La gara diventa veloce ed effervescente.

Catanzaro prova a spingere ma la Pallacanestro Viola appare più concreta mantenendo il vantaggio sulle ali delle triple di Mascherpa.

 

Quarto periodo:Fall è impreciso. Si riprende solo dopo un assist alla Hakeem Olajuwon di Totò Genovese sul 66 a 54.

Catanzaro è alle corde e deve fare i conti con il 4 fallo di Tomasello.

Prunotto è concreto, realizzando il più quattordici a tre minuti dalla fine con la gara che sembra già chiusa.

Lo segue a ruota Roveda che vola in doppia cifra con un bel canestro in percussione per due volte.La sfida termina 74 a 58.

 

Pallacanestro Viola-Mastria Academy Catanzaro 74-58

(22-15,24-23,15-14,13-6)

Pall.Viola:Genovese 12,Fall 6,Maschera 13,Roveda 12,Romeo ne,Radusin ne,Centofanti ne,Gobbato 13,Prunotto 9,Frascati,Sebrek 9.All Domenico Bolignano

Mastria:Rotella,Cucco 16,Procopio,Miljianic 2,Petronella 1,Scianaro,Morciano 17,Tomasello 7,Moretti 15,Mastria ne.All Salvatore Formato Ass Iacopo Ielasi

Arbitri Vito Castellano di Legnano e Francesco Cassina di Desio.

Show Buttons
Hide Buttons