Parte la C Regionale senza promozioni

I tempi cambiano, non c’è dubbio.

Vedere un campionato a sole nove squadre non fa più notizia, vedere un campionato senza promozioni fa sorridere.

“Appeal” minimo per la C Regionale calabrese season che si trasformerà nella prossima stagione nella C unica con l’abolizione della attuale C Nazionale alla ricerca di un’identità persa da tempo.L’auspicio è che le formazioni in gioco abbiano, almeno la forza per disputare la nuova C Unica nella prossima stagione.

Le squadre, dal canto loro,hanno capito come muoversi consapevoli che non ci saranno promozioni e questo è l’anno giusto per formare al meglio i propri giovani all’interno di un girone che sembra un Under 19 rafforzata più che uno scintillante primo torneo regionale.

Stranieri? Neanche uno.

Giocatori esperti? Si contano in una decina in tutto il campionato,forse qualcosa in più.

Analizziamo squadra per squadra.

Nuova Jolly:Nuova guida tecnica con Coach Dattola in sella dopo l’esperienza vittoriosa al Villa.

Il trio formato da Claudio Vozza,Riccardo Costa(reduci da tre annate in C1) e Nazzareno Vozza offre affidabilità e canestri.

Il resto del gruppo è un promettente roster Under.Tutta da scoprire.

Botteghelle:Ha cambiato pochissimo.Non ci sono più il giovane Barreca ed i talentuosi Viglianisi e Pandolfi. Coach D’Agostino può fare giocare a memoria i suoi.Ci si aspetta tanto dall’impatto della coppia di lunghi atipici Cuzzola e Vazzana.

Catanoso è la garanzia, Monaca può essere la sorpresa.       In rampa di lancio

Pollino:Ha cambiato molto nel settore esterni(non ci sono più Palazzo e D’Agostino) ma punta forte sulla crescita dei giovani,sul fattore campo e su di una coppia di lunghi da urlo per questa C.Antonio Di Salvo affianca nuovamente il re del pitturato della passata stagione:Andrea Perrone. Solida.

Lamezia:Ancora più baby. L’unico senior è il condottiero Animo Fragiacomo pronto a farsi in quattro per la causa. Formazione giovanile a tutti gli effetti allenata dal giovane appassionato Alfredo Lazzarotti.Può togliersi grandi soddisfazioni. Young,

Bim Bum Rende:La conferma di Manu Gallo unita all’innesto di Stefano Milito rappresentano firme per un campionato di vertice. L’obiettivo,anche qui è la crescita dei giovani locali.Squadra di prima fascia a caccia di vittorie.Leader

Virtus Catanzaro:Il serbatoio giallo-rosso punta a far rodare al meglio i propri giovani. Pochissime conferme come il totem Porto ed il tiratore Durante e tanti giovani che nella passata stagione hanno giocato in Serie D con la Smaf.In panchina ritorna una garanzia:Coach Chiarella. Continuità.

Basket Rosarno:Riportare entusiasmo e togliersi qualche soddisfazione dimenticando la retrocessione della passata stagione e puntando sempre alla crescita dei giovani. Gli ingaggi dei senior Santucci e Nino Crucitti serviranno da stimolo motivazionale per i giovani locali alla ricerca di successi.Nuova guida tecnica con il tecnico ionico Costa. Riscatto.

Centro Basket Catanzaro:Roster giovane,appassionato e con voglia di fare. Potrebbe essere la rivelazione del torneo. Gli esperti esterni Giampà e Mercurio offrono canestri e solidità, i giovani di Coach Pirillo possono dimostrare di saperci fare anche nella C Calabria. Voglia di piani alti.

Villa San Giovanni:Restyling completo di ideee ed obiettivi.Anno zero per Villa dopo la rinuncia alla promozione in C Nazionale. Ancora alla ricerca di un Palasport, i nero-verdi ripartono dalla linea casalinga, dalla nomina di un tecnico fatto in casa come Nusco dai giovani del vivaio e da un unico senior non da poco:l’Mvp del campionato scorso Meduri.

Le modalità

Girone unico composto da n. 9 squadre

1ªFASE: incontri di andata e ritorno all’italiana

2ªFASE: “orologio” per complessive 9 giornate. Ogni squadra disputerà n. 8 incontri: 4

fuori casa con le squadre che la precedono in classifica e 4 in casa con le altre squadre.

I punti ottenuti nel corso delle due fasi saranno sommati tra di loro.

RETROCESSIONE

La squadra classificata all’ultimo posto al termine della fase ad orologio sarà

retrocessa in serie D regionale per l’anno sportivo 2015/2016.

Non è prevista alcuna promozione

Under: è obbligatoria la presenza di almeno DUE atleti nati nel 1994 e seguenti (sino

al 1999).

LIMITE OVER

E’ consentita la presenza nax di n. 1 atleta nato nel 1978 e precedenti.

PRESTITI: non è previsto alcun limite.

ISCRIZIONE A REFERTO ATLETI 

E’ possibile (non obbligatoria) l’iscrizione a referto fino a 12 atleti, rispettando i

seguenti vincoli:

– se 11 giocatori, almeno 3 nati nel 1994 o seguenti

– se 12 giocatori, almeno 4 nati nel 1994 o seguenti

La prima giornata

Si parte con il derby reggino alle ore 19 ad Archi tra Nuova Jolly e Botteghelle Basket.

Favoriti i bianco-blu, più collaudati ed esperti dei “Jollyni” dell’ex Eugenio Dattola.

Attenzione alla verve di altri due ex Riccardo Costa e Claudio Vozza,giocatori che potrebbero diventare devastanti in questo girone.

Alle 19.30 si gioca a Rende:la Bim Bum affronta i giovani della Virtus Catanzaro.

Domenica chiudono il programma le sfide tra Basket Rosarno e Ccb e Pollino contro Lamezia.

Riposa il Villa San Giovanni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons