Parte oggi il Trofeo Sant’Ambrogio

 

 

Parte oggi alle ore 18 la trentanovesima edizione del Trofeo Iliano e Mario Sant’Ambrogio, manifestazione che, praticamente da sempre, è una tappa extralusso del precampionato delle formazioni di tutta Italia.

 

Da due stagioni a questa parte, la caratura del Torneo si è ridimensionata per far fronte all’allarme contributi pubblici e per ritornare a seguire i passi di crescita della Viola,formazione da sempre vicina alla famiglia Sant’Ambrogio e squadra che è cresciuta passo dopo passo, dalla polvere dello Scatolone alle luci scintillanti della A1 del PalaCalafiore passando per il Botteghelle, i “soldoni” del Messaggero Roma, le stelle dell’ex Russia, dell’ex Jugoslavia e non solo.

Il Torneo, lo abbiamo anche detto, è come la Festa dedicata alla Madonna della Consolazione: in qualche modo, nonostante problemi,debiti  e forfait, si farà, come sempre e come accade da ben trentanove edizioni.La garanzia del Comune di Reggio Calabria grazie all’assistenza dell’Assessore al Comune Curatola è stata letteralmente fondamentale.

Oggi, il Torneo, si farà come sempre ed addirittura si vocifera della possibilità di un contributo annuale gia scritto anno dopo anno in bilancio per istituzionalizzare e rendere “stabile” il Memorial in questione.

Una due giorni di assoluta Pallacanestro accanto a due formazioni della nuova DNA, l’ex A Dilettanti, ovvero l’Upea del nuovo corso targato Perdichizzi ed il Matera supportato dall’ex nero-arancio Cristiano Grappasonni accanto a due assolute protagoniste del girone C della DNB, probabilmente le due candidate alla vittoria finale accanto a Rieti: La Liomatic Viola di coach Fantozzi fresca di presentazione e la Moncada Agrigento di Franco Ciani.

Alle ore 18 scendono in campo nella prima sfida, come detto, Agrigento ed Upea.

Le due squadre si affronteranno per la terza volta in questo precampionato.

Le due sfide precedenti hanno sorriso una volta a testa.Un punto a favore della Moncada nella prima sfida in terra agrigentina,successo per l’Orlandina, allenata in quell’occasione da coach Peppe Condello, al Carone Domenica scorsa.

La notizia incredibile, che ha fatto il giro della nazione, scaturita dopo la conferenza stampa di Domenica sera al termine del Memorial Carone è la seguente: in sintesi, l’allenatore reggino, protagonista di due promozioni con i colori dell’Upea(dove era gia Assistente ai tempi della A1 e dipendente dell’Azienda del “patron” Sindoni) non sarà più il coach dei paladini. Un forte scontro con il “numero uno” Sindoni(anch’egli intervenuto nella Conferenza in questione” ed una dichiarazione shock “Non percepisco stipendio da un anno” ha fatto si che il rapporto, indissolubile fino a qualche tempo fa, si sia rotto bruscamente.

Al posto di coach Condello(che sarà comunque presente domani sera alla manifestazione) ci sarà lo “Sceriffo” Perdichizzi, allenatore che non ha assolutamente bisogno di presentazioni e che sembra l’uomo giusto per le velleità ed i voli d’alta quota della “blasonata” formazione siciliana.

La Moncada Agrigento, proverà a vincere la terza partita contro l’Upea. Pennisi e soci, apparsi davvero un collettivo forte e compatto nel MemorialCarone continueranno a rodare uomini e schemi in vista dell’imminente inizio del campionato.

A seguire, con inizio previsto per le ore venti, spazio alla Viola.

Le voci di mercato ancora non  si sono concretizzate al cento per cento e la firma di Gamal, “uomo-boom” in vista di una campagna abbonamenti molto “sentita” dalla dirigenza reggina non è ancora arrivata.

Non ci sarà un centro titolare perchè Filippo Politi ha gia fatto le valige per problemi personali.

Ci aspettiamo miglioramenti dal punto di vista dell’intensità di gioco, anche se non sarà affatto facile battere un Matera, forte di una categoria in più e reduce dal doppio successo in amichevole prima contro il San Severo di Paternoster poi contro il Cus Bari di Mimmo Morena(quest’ultimo premiato proprio al Sant’Ambrogio qualche stagione fa).

Reggio Calabria ritroverà Cristiano Grappasonni, atleta disciplinato, ormai veterano affermato ed affidabile protagonista con la Viola di Gebbia e Ginobili(c’era anche il nostro capitano Seby Grasso).

Vico e Pilotti sono giocatori di sicuro affidamento accanto al figlio d’arte Lagioia. Spazio anche per il giovane Michele Castoro,all’ultimo anno da Under, gia visto al PalaCalafiore con la canotta del Foggia e non solo.

L’ingresso è gratuito.

Cesare Sant’Ambrogio ha tenuto a ringraziare i fischietti di Calabria che per la prima volta arbitreranno il Torneo gratuitamente.

La location sarà il Centro Viola di Modena, impianto fondamentale in questo delicato momento riguardante l’impiantistica cittadina e regionale in genere.

Giovanni Mafrici

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons