Parte una ristretta B Femminile a nove

 

 

Nella immensa confusione del basket italiano parte domani il Girone “N” della Serie B Femminile.

Capiamoci.

Non si tratta più del girone di B D’Eccellenza ma si tratta di un nuovo campionato regionale, e non più nazionale, creato e gestito in questa stagione dall’organizzata Fip Sicilia.

L’obiettivo? Non si è capito, probabilmente si tratta di un ennesimo flop organizzativo scaturito a livello nazionale per permettere nella prossima stagione l’organizzazione di una B “allargata” dove giocheranno(o almeno si spera), sul modello della DNA dei maschi tante under.

Nel frattempo tra tante difficoltà di carattere organizzativo, economico, gestionale e numerico sono nove le formazioni che prenderanno parte al Girone “N”, una  “quasi” fotocopia della DNC GIRONE I degli uomini,protagonista in questa prima fase di torneo per diciotto turni all’Italiana tra andata e ritorno.

L’antipatico “Dispari” è scaturito da preventivato e preventivabile forfait dell’Orlando Basket per i noti problemi legati a svariati Lodi con precedenti giocatrici.

Attenzione a non fare mai il passo più lungo della gamba perchè in caso di voli un pò più alti si rischia il “baratro”.

Analizziamo le nove formazioni del girone.

Azzurra Basket Patti 3/5

Per molti è la squadra da battere. Collettivo rodato che fa dell’esperienza la sua arma fondamentale. Coach Giovanni Cafarelli potrà contare su di un play con trascorsi importanti anche in A come la trentunenne Augetto accanto ad un roster confermato che proverà ad esaltarsi con Ilaria Bolognese, guardia vista per qualche mese a Reggio Calabria, sponda Olympia nella passata stagione, Mvp della B D’Eccellenza conBrindisi due anni orsono.

Olympia Basket 3/5

Ha svecchiato, modernizzato e può far bene sotto la guida del coach per eccellenza del basket meridionale femminile, il bravo Enzo Porchi e l’arrivo del nuovo asse play-pivot Servillo – Grima. La dinamica romana e il centro maltese sembrano le giocatrici “fatte apposta” per l’ambizioso progetto bianco-verde unite alle confermate ’93 Melissari e Certomà ed alle tre ex Lumaka Guerrera(in arrivo da Messina),Anechoum e Amodeo(Non dimentichiamoci però le tante partenze Passon,Gaeta,Colabello,Condello ecc). Il roster è ancora troppo “ristretto” ed aspettando il ritorno di Onugha, potrebbero esserci nuovi colpi di mercato. Quello che colpisce è l’ambizione societaria:Un nuovo palazzetto in costruzione, nuovi progetti per basket in carrozzina e Sordomuti uniti all’ambizione di poter creare l’ormai famoso “Campionato del Mediterraneo”.Ci riusciranno? Ai posteri l’ardua sentenza.

Cestistica Ragusa 2/5

Squadra molto giovane che è stata potenziata con l’ex Passalacqua Cabibbo e Claudia Licitra. Venderà cara la pelle specialmente in casa e potrebbe ergersi come sorpresa del girone sotto la guida di coach Tumino. Staremo a vedere.

Giuseppe Rescifina Messina 2,5

Tante partenze. E’ rimasto lo “zoccolo duro”  delle locali fatte di tante brave atlete che hanno vinto tre stagioni fa la B Regionale dove spiccano come sempre le varie Marchese,De Benedictis,Asta,Ripellino(la davano vicina all’Olympia),Libro ecc..Giocano praticamente a memoria e verranno allenate dall’ottima Malaja che dismessi i calzoncini è pronta ad una nuova sfida. Ciriminna è l’intrigante new entry.

 

Indomita Catanzaro 3/5

Ha lavorato con cura per essere all’altezza del gravoso impegno. Un play etneo in arrivo dalla Rescifina,Ileana Aleo che conosce bene avversarie e squadre, una guardia Ambra Sicola che sembra in grado di far canestro con continuità ed un centro Giorgia Manfrè di cui si parla un gran bene. Le tre atlete proveranno ad integrarsi con un roster che ha ancora fame di vittorie. Ginevra Coluccio è in rampa di lancio.Siciliano,Esposito,Amendola dovranno dimostrare di saperci fare anche al gradino di sopra.Il coach è il decano Perrotta.

 

Maddalena Vision Palermo 3/5

La squadra sembra indebolita dopo la partenza sul mercato di Manfrè, ingaggiata dal Catanzaro.Ritorna una delle protagoniste del campionato della promozione, Antonella Giordani.Confermatissimo coach Riva accanto alla play Scrima ,l’ala Grignano, le veterane Dominici, Vigilante, Trevisano e Cassata e tante giovani di belle speranze.

 

NO.DO Rende 2/5

Nobile decaduta dopo tanti anni di A2. Proverà a far crescere tante giovani del vivaio, Federica Monaco su tutte.

Forfait prima di partire per Gallo e Castagna.Ci sarà l’89 Coralluzzo e tante giovanissime.Il vero colpo è probabilmente il coach:Pierpaolo Carbone porterà la sua voglia di vincere a servizio di queste ragazze.Basterà?

 

Rainbow Catania 2,5/5

Il nucleo della Rainbow vista nella passata stagione unita a qualche giovane e promettente promessa in arrivograzie all’accordo con Priolo.Può far bene grazie ad un bel mix tra Giovani ed esperte.

 

San Matteo 3/5

Senza dubbio la squadra che si è rafforzata di più. Formazione “lunga” completa che fa dell’esperienza la sua arma fondamentale.Ha perso due pedine fondamentali come Ferrara e Gugliotta ma riparte e riparte alla grande..Da Reggio sono arrivate il centro Gaeta ed il play Condello.Da Catania le giovani Parisi e Ceraulo unite alle confermatissime Retto,Grillo,Polizzi e Cascio.Può stupire e volare alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons