Partita super, vince la Vis sulla Gioiese

 

 

Una bellissima partita, temi tattici,tecnici ed atletici davvero super per le due regine del campionato regionale di Calabria, torneo che qualcheimpolverato dirigente federale nazionale vorrebbe stravolgere ed unificare con la Sicilia.(ci auguriamo francamente di no).

 

Iniziamo dai numeri, tanta gente al PalaCalafiore, scenario splendido di questa gara. Probabilmente la voglia di far bene delle due dirigenze non è stata compresa da tutti se consideriamo che le due squadre e qualche Addetto ai lavori hanno dovuto aspettare 45 minuti sotto la pioggia l’arrivo del custode dell’impianto(il sostituto sia chiaro perchè del titolare del turno di lavoro al Palasport non si hanno più notizie).

I numeri dicono che i due “parterre” centrali erano praticamente pieni. Era impensabile riempire tutte le sedie bianche del maxi-impianto ma lo scenario che si è venuto a creare è più che soddisfacente, potremmo dire esaltante.

 

La partita, dopo qualche strascico di polemica settimanale arriva carica per entrambi i team. La posta in palio è davvero alta per quella che tutti definiscono la “finale” anticipata del campionato.

Confermato il “turn-over” di coach Surace con Laganà e Costantino sugli spalti. Assente l’under Rappoccio sostituito da Libri.

Nella Gioiese, Scozzaro c’è, in panchina Maio al posto di Rosace.

 

La cronaca

I padroni di casa del Presidente Di Bernardo partono con Scaffidi “Steve Nash” in cabina di regia, l’americano Womack in guardia, il romano Grande in ala piccola con il reggino Soldatesca ed il senegalese Fall pronti ad alternarsi negli spot di ala grande e centro;

La Cestistica Gioiese risponde con capitan “Coky” Mermolia play,la new entry Manù Gallo in guardia, con Dragna e Vecchiet pronti ad alternarsi in ala con l’argentino Leo Faranna nel ruolo di centro.

 

La tensione d’inizio gara dura poco più di due minuti. La gara non entra immediatamente nel vivo e dopo qualche errore toccherà a Manù Gallo siglare il primo canestro della partita.

Il primo quarto è “Grande” di nome e di fatto.

Il “jumper” romano arrivato in estate dalla Stella Azzurra Roma, esaltato dalla presenza del padre sugli spalti  giunto in Calabria per l’occasione,gioca alla grande(scusate il gioco di parole).La canotta bianco-blu segna e fa segnare ed il primo allungo è tutto per la Vis. 21 a 11 per i reggini con la Gioieseche sembra non potere reagire.

Non è così. In due mosse, l’altro under Enrico Mobilia, strappato per un giorno alla Liomatic Viola di B2 rimette in sesto la gara. Il primo periodo terminerà 23 a 16.

 

Nel secondo periodo la sfida continua.

Le azioni da “Top Ten” non mancheranno, probabilmente, la nostra redazione dovrà effettuare un’edizione speciale della rubrica settimanale.

Ci pensa Billy Fall a stampare una stoppata super che nel baseball verrebbe definita “fuori-campo”.

Coach Ugo Latella chiama Time-Out per riorganizzare le idee, le manovre gioiesi non sembrano fluide tant’è che l’ingresso di Cugliandro permette alla Vis di allungare ancora raggiungendo un più diciannove che sembra dare delle linee importanti alla gara.

La Gioiese, però, è ancora viva.

Una tripla di Mermolia ed un piazzato dalla media di Scozzaro mantengono a galla Gioia(41 a 32)Nella Vis proprio Cugliandro dovrà lasciare il terreno di gioco per infortunio.

Il divario, che sembrava diventato enorme ad un certo punto della seconda frazione non sarà più così pesante per la Cestistica che chiuderà il secondo quarto sotto di nove punti.

 

Nel terzo quarto, la gara s’infiamma.

Soldatesca parte forte ma la Gioiese esce “rabbiosa” dagli spogliatoi.

Mermolia ha una marcia in più ed insacca una tripla dopo l’altra.

La partita esalta il pubblico.

Fall inchioda al tabellone un tentativo di entrata di Dragna.

Si vivono le azioni giocata dopo giocata e l’equilibrio regna incontrastato.Dopo un pallone recuperato in difesa Enrico Mobilia finirà addirittura fuori dal campo percorrendo due o tre gradini del parterre laterale.

 

L’ultimo e decisivo periodo si apre con una tripla del gioiese Romeo. La voglia di vincere dei cittadini gioiesi è davvero tanta: ci penserà Palumbo, giovanotto fatto in casa a realizzare qualche secondo dopo una tripla più fallo che esalterà tutta la folla ospite.

La Gioiese inizia alla grande il periodo esaltandosi:Mermolia segna ancora il più tre.

Leo Faranna inchioderà una splendida schiacciata ad una mano all’interno di un PalaCalafiore diventato ormai una “Bolgia”.

C’è chi trova anche il tempo per esultare per le notizie che arrivano da Campobasso riguardanti la vittoria della Viola.C’è chi frana nuovamente fuori dal campo:parliamo di Enrico Mobilia, questa volta volato addirittura sul tabellone elettronico laterale;risultato:per l’atleta tutto ok, il tabellone smetterà di funzionare.

A sette minuti dal termine i casi “particolari” continuano: si scontrano fortuitamente il play Mermolia ed il coach della Vis Surace, all’interno di un siparietto assolutamente da rivedere.I due “addetti ai lavori” che si stimano reciprocamente si daranno un “cinque” qualche attimo dopo.

La partita non lascia spazio a pause.

Jamaal Womack prende per mano la sua Vis segnando i canestri del pareggio.

Genovese stoppa a due mani e difende forte, davvero forte.

Al reggino verrà fischiato un tecnico per simulazione qualche secondo dopo.

Un canestro “pesante” di Scaffidi permetterà alla Vis di allungare (69 a 65).

Al rientro dal Time-Out, la Cestistica realizza da tre con Gallo a 2.19 dal termine.

Mermolia con grande cuore segna ancora da tre la Vis reagisce siamo sul 70 a 71.

La Gioiese sbaglia il possesso. Il fallo su Billy Fall manda il senegalese in lunetta: Billy realizzerà entrambi i “pesantissimi” tiri liberi.

La Cestistica gestisce male anche l’ulteriore possesso regalando lo spazio a Giacomo Genovese per realizzare il canestro della vittoria.

Grande festa per la Vis che vincerà una gran partita.

La Gioiese mantiene la differenza canestri positiva nelle sfide rinviando l’appuntamento al PlayOff. Entrambe le squadre hanno offerto un grande spettacolo ed una domenica davvero imperdibile per gli appassionati della palla a spicchi.

I nostri utenti potranno rivivere le emozioni della partita sulle nostre pagine digitali(Video integrale, Mixtapes ed interviste).

Giovanni Mafrici

Reggioacanestro.com

Foto di Fortunato Serranò

Grazie a Davide Arillotta per il prezioso contributo su Diretta Live

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons