Passione Viola,vittoria e finale

 

 

Una racconto bellissimo:la Viola resta in gara,vince la serie con un grande Martina Franca violando il difficilissimo terreno del PalaWoytila ed accede alla Finale del campionato di Dnb ribaltando il risultato di domenica scorsa che aveva fatto iniziare la serie con un pericolosissimo uno a zero a favore dei pugliesi.

Domenica prossima, i ragazzi del Presidente Muscolino giocheranno la prima gara di finale in casa della Fortitudo Agrigento al PalaMoncada di Porto Empedocle.

Un sogno diventato realtà:la “Viola 2.0”, dopo una “piccola-grande” rivoluzione di metà stagione guidata dal giovane tecnico reggino Domenico Bolignano ha convinto per grinta, collettivo e passione.Non c’è stato un vero Mvp, l’Mvp di questa squadra è il gruppo unito ad una straordinaria voglia di sorprendere.Vedere urlare tutti gli effettivi nero-arancio sotto la curva dei tifosi(un centinaio giunti da ogni parte della Calabria.Era presente anche l’Assessore Regionale Antonio Caridi, vero “talismano” della serie) è un messaggio splendido:il cuore Viola batte oggi più che mai.

 

Partiamo dalle novità:Nella Viola,grazie alla sapienza del Dottore Calafiore,Coronini c’è.Nel Martina,invece, manca il giocatore Maggi, testa e cuore della formazione di Coach Meneguzzo.PPer lui tanti applausi del pubblico del PalaWoytila ed un gesso davvero “pesante” .

La Viola schiera dunque il recuperato Coronini in regia, Paparella in guardia,Caprari ala piccola con Gambolati in ala grande affiancato al pivot Agosta.

Martina risponde con il “duttile” Santoro play, Torresi Lelli guardia affiancato a Raskovic e Candela come ali con Dip unico pivot.

 

La cronaca:Il primo centro è della Due Esse ma la Viola reagisce alla grande con un super Antonio Gambolati che riparte da dove aveva concluso in gara uno.Una tripla ed un appoggio valgono il 5-10dopo 6.28.

Il vantaggio acquisito resta il medesimo fino al termine del primo quarto.

 

Nel secondo quarto si inizia con un’altra tripla di Gambolati da posizione centrale(11-19).Poco dopo due canestri in entrata molto fluidi di Coronini ed uno di Zampogna scrivono il 13-26.

Coach Meneguzzo è costretto a chiamare Time Out ma al rientro Candela  affonda una schiacciata sontuosa mentre Bazzoli e Raskovic si esaltano con due triple da urlo(21-26).

La Viola è in difficoltà e chiama Time-Out:Torresi firma il meno tre(23-26),Raskovic il pareggio a 4.11 dal termine del secondo quarto.Un parziale di 13 a 0 a favore dei locali assolutamente spaventoso.

Emiliano Paparella rialza la Viola con una bella tripla,Grasso firma il 5-0 da sotto e Coronini completa il capolavoro sempre in entrata(26-33).

La gara si dimostra nuovamente molto “elastica”.Ricchi break da una parte e dall’altra con il match, e la serie di conseguenza che vive in una situazione di incertezza totale.

Martina chiama nuovamente Time Out ma, al rientro,capitan Grasso,ancora lui, firma il nuovo più nove. Bazzoli un attimo dopo segnerà da tre(29-35).Il secondo quarto terminerà 31 a 35.

 

Nella prima parte di terzo periodo si segna con il contagocce ma, la Viola, grazie al primo canestro dal campo di Agosta ed un “jump and smile” nel pitturato di Paparella resta avanti(35-42).

I locali chiamano minuto per riorganizzare le idee ma al rientro, nuovamente il grintoso Grasso realizza un ottimo canestro più fallo(37-45).

Una tripla di Zampogna a 2.25 dal termine zittisce il PalaWoytila(39-48),

Bazzoli proverà a far rialzare i suoi al termine del terzo quarto:prima stoppa con forza Gambolati, subitodopo segna un canestro in arresto e tiro.(41-48).

 

Il quarto tempo inizia con una tripla di Candela dall’angolo.Sul possesso successivo, Zampogna realizzerà un importantissimo canestro più fallo.

Reggio ritorna sul più nove con due liberi di Gambolati ma è l’atteggiamento dei ragazzi di Bolignano a stupire:Zampogna, il più minuto sul parquet stopperà un tentativo di tiro di Torresi.

Proprio lui, ancora lui, insaccherà un’altra “bomba” da urlo(48-58) a  5,54.

A 4.12, in un amen, Agosta commetterà quarto e quinto fallo.

Gambolati sbaglia un canestro facile da sotto mentre Dip sigla il meno sette.

Santoro, dopo un nuovo errore della Viola nuovamente da sotto segna il meno 5 a 2.23 dalla fine.Martina c’è verso un finale caldissimo.

Coronini subirà fallo e realizzerà entrambi i liberi. Santoro, dall’altra parte prende per mano Martina con un grande canestro più fallo(57-62).

Gambolati si esalta con una schiacciata da sogno per il 64 a 57 ma non è finita.Il pubblico resta incollato alla gara:Santoro,l’ultimo a mollare dei suoi insacca il 60 a 64 da tre e conquista rocambolescamente la rimessa.Torresi,però, sbaglia l’attacco con un passaggio errato.La Viola non ne approfitta.

Dip, infatti, segna per il meno due(62 a 64).Sul possesso successivo Gambolati subirà fallo proprio da Dip(quinto fallo) a 46 secondi dalla fine:buono il primo ed anche il secondo(62-66) per la canotta numero quattro della Viola.

Martina non riuscirà più a concretizzare.Caprari subirà fallo e realizzerà entrambi i liberi(62-68) chiudendo il match verso una splendida serata della Viola corsara.

 

Giovanni Mafrici

Per Teambasketviola.it

Reggioacanestro.com

 

 

Due Esse Martina Franca-Liomatic Viola Reggio Calabria 62-69

(11-16,20-20,10-12,21-21)

Due Esse Martina Franca:Raskovic 9,Torresi Lelli 8,Dip 17,Candela 9,Santoro 11,Bazzoli 8,Simeoni,Gaudiano,Fedele,Marangi.All Massimo Meneguzzo

Liomatic Viola Reggio Calabria:Paparella 9,Caprari 9,Gambolati 16,Coronini 10,Agosta 5,Zampogna 13,Grasso 7,Ingrosso,Potì,Marengo.All Domenico Bolignano Ass Pasquale Motta

Arbitri:Daniele Maniero di Venezia e Nicola Cappati di Roncade Piave(Tv)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons