Per la Nuova Jolly è storia

 

 

Il resoconto di Fabrizio Cantarella Uff.Stampa Nuova Jolly

Amatori Messina-Nuova Jolly 85-91

Amatori Messina: Adorno 8, Centorrino 27, Di Dio 2, Arrigo n.e., Carnazza 24, Russo 12, Mondello n.e., Pistorino, Salvo n.e., Restuccia 12. Allenatore: Romeo.

Nuova Jolly: Vozza 21, V. Costa 12, D. Costa 5, R. Costa 2, Venuto 13, Tramontana 15, Soldatesca 13, Iannicelli 2, Livera 7, Suraci n.e. Allenatore: Barbuto.

Arbitri: Carotenuto di Sacafi (Sa) e Puzio di Afragola (Na). 

Note- Parziali: 14-36/ 39-59/ 65-74

La stagione 2012-2013 entra di diritto negli annali storici della società nero arancio. Con la vittoria sul campo dell’Amatori Messina (terza in questa fase ad orologio su altrettante gare disputate) la Nuova Jolly blinda l’ottavo posto, il che si traduce nella assoluta certezza di disputare i play-off promozione. A circa 10 giorni di distanza dall’altro successo esterno in terra siciliana, più precisamente a Marsala, che ha regalato alla squadra reggina l’aritmetica salvezza, la storia si ripete. La Jolly centra il secondo acuto stagionale lontano dalle mura amiche, contro un Amatori duro a morire, seppure ormai già sicuro del suo 7^ posto in classifica.

 

 

L’avvio sprint della squadra di Barbuto è affidato ai canestri di Venuto. Reggini che allungheranno sul +20 anche grazie alle “bombe” piazzate dai vari Vozza (6/8 da tre a fine gara), Dario Costa e Soldatesca, con l’aiuto anche sotto le plance di capitan Tramontana e Livera, ben supportati dagli intelligenti passaggi di Riccardo Costa. Locali che però ritornano dagli spogliatoi con una maggiore grinta e riescono a rientrare in partita fino al -3 (63-66 a circa 5 minuti dal termine del terzo periodo) trascinati dal duo Centorrino-Carnazza. Jolly che però sfrutta bene un paio di contropiede, con Valerio Costa, propiziati dai recuperi difensivi di Iannicelli, per riportarsi a “distanza di sicurezza” che le consentiranno di alzare le braccia al cielo dopo la sirena conclusiva.

Sabato si ritornerà in campo contro il fanalino di coda Parternò. Un’occasione utile per preparare, liberi da pressioni, gara-1 in casa della capolista CUS Messina in programam domenica 5 maggio. Si replicherà poi al Centro Sportivo di Modena, mercoledì 8 maggio. Neroarancio mina vagante della off-season? Solo il campo potrà dirlo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons