PETRUCCI:”CI DEVONO ASCOLTARE, SI RISCHIA IL DEFAULT”

Il grido di Gianni Petrucci che evidenzia, nuovamente, il momento delicatissimo dello sport italiano.

«Sarà un campionato che dovrà convivere diversi mesi con il virus – racconta Petrucci a Gazzetta dello Sport. Sono preoccupato. Si parla di riforma dello sport quando non sappiamo ancora come ripartire. Il basket non vive di diritti televisivi.
Quando chiediamo se si può aprire al pubblico ci rispondono di no. Abbiamo bisogno di confrontarci con le istituzioni.
C’è il rischio di default! La realtà l’ha descritta bene Gabriele Gravina, presidente della federcalcio. Se c’è rischio nel calcio, figuratevi nel basket.

Mi ritengo offeso perché lo sport è stato definito, da un esperto scientifico, “non necessario e superfluo“.
Si pensa che lo sport sia solo divertimento, ma non è così.
Lo sport produce l’1,7% del Pil.

Con le istituzioni il dialogo non è facile, spero prevalga il buon senso.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons