Piatto ricco in C Silver

Confermare il primato in classifica, mantenere l’imbattibilità stagionale e offrire un buon basket al cospetto dei propri sostenitori: continua a sfida a distanza tra Vis Reggio e Val Gallico aspettando la sfida cruciale di fine mese programmata al PalaBotteghelle.

Vis e Val Gallico combattono a distanza e si preprarano per ospitare rispettivamente Pollino e Rende.

I bianco/amaranto del duo D’Arrigo/Farina veleggiano col vento in poppa, in cerca della settima vittoria di fila in questo sfavillante avvio di torneo. La loro è una marcia inarrestabile, frutto di una superiorità tecnica e atletica che, al momento, solo il Val Gallico riesce a limitare, affiancando Stracuzzi e compagni in vetta alla graduatoria.

Stanno tutti bene in casa Vis, tranne Cedro. Il centro classe 1995, assente nelle due ultime gare di campionato, dovrà rimanere lontano dai parquet ancora per un po’ a causa di una brutta tonsillite che lo affligge da una decina di giorni. Il suo rientro è previsto non prima di dicembre.

I reggini giocheranno contro il Pollino di Castrovillari, settore giovanile mai domo del panorama cestistico di Calabria:l’assenza per infortunio del totem Perrone ha contribuito enormemente al cammino a rilento dei verdi di Isidoro SIlella.

In contemporanea, al Palazzetto dell’Ibico(PalaLumaka) ritorna in casa il Val Gallico.

Arriva la Bim Bum Basket Rende, squadra solida, ma rimasta inaspettatamente indietro in classifica e bivio sia per i bianco-celesti allenati dal trio Gebbia,Polimeni,Pellicanò, sia per la Vis, protagonista nel prossimo turno in terra silana.

La formazione cosentina, tuttavia, può contare sull’apporto di tre giocatori interessanti, come Cilento, Milito e Manu Gallo, quest’ultimo uno dei migliori realizzatori dell’intera categoria. Dall’altra parte del rettangolo di gioco c’è una squadra che viaggia spedita, sia nel gioco che nei risultati, grazie ad un gruppo ben assortito, composto da esperti, ma soprattutto giovani, cuore pulsante della compagine bianco-celeste. Barrile, Laganà M., Viglianisi e compagni, infatti stanno facendo un grandissimo lavoro e continuando la loro crescita assieme a giocatori esperti come Pasquale Tramontana ed un coach di assoluto livello quale Gaetano Gebbia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons