Pietro Vazzana forza 34

 

 

Chi al PalaTracuzzi ha visto Svoboda e soci ha esclamato:”Ma con quei giocatori li, che giocano a fare?”.

L’Acireale, nel frattempo vince ancora a suon di “triangoli”.A sfruttarli maggiormente ci penserà il reggino, classe ’89 Pietro Vazzana.

I sogni di giocare in B sono messi nel cassetto,almeno per il momento.

L’ala piccola offre l’ennesima prova di carattere a cospetto dei tanti fischi del pubblico di Marsala, “matricola” che ha inseguito a lungo, in estate l’ex Viola.

Volete le statistiche? Trentaquattro punti fatti, 12/13 da due, 1/3 da tre,sette su sette ai liberi.Un peccato per lui non poter presenziare al derby del sabato tra Redel ed Eco Service con in campo tutti i suoi amici di sempre(da Cerami,Canale e Costantino passando per Pellegrino e De Marco), una prova di spessore “maxi” che fa ben sperare per il futuro.

E Marsala? Potrebbe sostituire il siciliano Ivan Stuppia con il reggino Daniele Saccà, sarà vero?

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons