PLANET DEVI VINCERE: ARRIVA IL CAMPLI DI TIZIANO TARQUINI

di Maria Taverniti – I calabresi cercano il semaforo verde contro i team dell’ex tecnico della Nuova Jolly

CATANZARO – Scommessa o azzardo? Necessità o virtù? Molto probabilmente non vi è una netta distinzione di condizione e l’odierno assetto di Mastria Vending Catanzaro e Unione Sportiva Campli Basket altro non è che il risultato di una miscellanea di circostanze a cui le due società sportive sono state costrette a far fronte. Profondamente rinnovate, a partire dall’aspetto squisitamente tecnico e con ambizioni stagionali che seguono, gioco forza, il passo di tale profondo rinnovamento, Planet e Campli si contenderanno fra qualche ora i primi due punti del proprio carniere ed il primo passo verso la salvezza, obiettivo ultimo di entrambe le formazioni. Per la prima volta dall’inizio del campionato, la bilancia pende leggermente a favore dei giallorossi di coach Furfari che potrebbero far valere il fattore campo in una sfida tra competitors. Campli è, forse più di Catanzaro, squadra che deve maturare un imprinting con la categoria e con le sfide di livello. Poca esperienza e buoni margini di crescita per la formazione abruzzese guidata dal capitano ventenne Valerio Miglio, play/guardia che condivide, dopo 80 minuti di gioco, il titolo di miglior realizzatore della squadra con l’ala Jakov Milosevic (13,5). Un cambiamento radicale in campo rispetto alla passata stagione in cui Campli disputò i play-off promozione, cambiamento strettamente correlato alla difficile situazione affrontata dalla società abruzzese alla fine della passata stagione cestistica in rapporto alla quale vani sono stati gli sforzi di rassicurazione dei propri tifosi tentati dalla società. Nello scorso Maggio sembravano infondate le voci, rimbalzate su diversi organi di informazione settoriale, riguardanti punti di penalizzazione inflitti all’Unione Cestistica Campli Basket e l’addio di coach Pietro Millina, traghettatore vincente per quattro anni della squadra abruzzese. Dopo meno di un mese, invece, Campli salutava il proprio allenatore e si apprestava a programmare la stagione 2018/19 sotto la guida di coach Tiziano Tarquini e con quattro pesanti punti di penalizzazione. E’ proprio quel -4 in classifica che renderà la scalata salvezza dei biancorossi molto più ardua di quanto previsto. O forse, sarà proprio quel -4 la leva per un moto di orgoglio dei giovani abruzzesi. Di certo, la posta in palio questo pomeriggio servirà a scuotere entrambe le squadre ancorate in fondo alla classifica. La Mastria Vending Catanzaro, alla seconda gara casalinga consecutiva, si è arresa contro Bisceglie e Senigallia; stesso sterile percorso per Campli sconfitta da Civitanova Marche e Fabriano.

Palla a due alle ore 18:00 sul parquet del polifunzionale di Giovino; arbitreranno i Sigg.ri Paolo sordi di Casalmorano (CR) e Michel Bavera di Desio (MB).

Chi invece rimane ancora in fondo alla classifica è il Basketball Lamezia, ancora esule da casa propria e sconfitto nell’anticipo del sabato da Civitanova Marche per 79-85.

Questo il quadro completo della 3^ giornata del campionato di serie B/C: Malloni Basket Porto S. Elpidio – Giulianova Basket 85, Adriatica Industriale Basket Corato – Ristopro Fabriano, Goldengas Pall. Senigallia – Adriatica Press Teramo, Europa Ovini Chieti – Unibasket Amatori Pescara, Di Pinto Panifici Bisceglie – Luciana Mosconi Ancona, Allianz Pazienza Cestistica San Severo – Frata Nardò.

 

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

 

Show Buttons
Hide Buttons