PLANET: DISCO ROSSO CASALINGO, VINCE SENIGALLIA

di Maria Taverniti – Gurini e Giampieri sono importanti. Seconda sconfitta per Catanzaro.

CATANZARO – Seconda sconfitta, la prima interna, per una Mastria Vending Catanzaro che sta faticando parecchio a prendere il ritmo in questo avvio stagionale del campionato di serie B. O meglio, i giallorossi stanno pagando una certa discontinuità in campo che non ha ancora permesso loro di familiarizzare con i due punti. Senigallia come Bisceglie. Cambia l’evoluzione del match, non il risultato. Se in Puglia, la squadra di coach Furfari faticò non poco nel gestire i tanti grattacapi difensivi, domenica sera al Pala Pulerà i catanzaresi hanno brillato poco al tiro realizzando solamente 54 punti, 20 dei quali nell’ultima frazione. Certo, la Goldengas non ha fornito una prestazione trascendentale ma i marchigiani hanno saputo ben armare Gurini e Giampieri, 40 punti in due sui 66 totali di squadra.

Inizia alla grande la formazione di coach Stefano Foglietti. Un break di 0-10 e la Mastria si ritrova con l’acqua alla gola dopo appena 4’ di gioco. La tripla di capitan Calabretta sblocca finalmente il risultato ed apre la strada ad una spettacolare rimonta dei giallorossi che rientrano in partita grazie ad un contro break di 9-0. Un sostanziale equilibrio caratterizza gli ultimi minuti del primo quarto che si chiude con gli ospiti avanti di un’inezia (15-17). Ma Catanzaro regge dieci minuti, poi scompare dal campo per i primi 5 giri di lancette del secondo tempo in cui Senigallia fa registrare un altro pesante break di 0-12 (15-29 al 15’). 14 punti di stacco che, nonostante i vari tentativi, la Planet non sarà più in grado di recuperare. Calabretta (10) e compagni ci provano pure a tenere testa agli avversari, grazie anche ad un Nikola Markovic (16) miglior realizzatore della serata giallorossa. Ma la serata al tiro è decisamente negativa e Senigallia porta a casa secondo (12-20) e terzo (7-15) quarto arrivando al 30’ con il parziale di 34-52. Solo 7 i punti realizzati dai giallorossi nei terzi 10 minuti e schemi decisamente da rivedere. Ma il massimo passivo del match arriva a metà dell’ultimo tempo quando Giampieri insacca la tripla del +20 biancorosso (42-62) e la Goldengas inizia a gestire in maniera molto tranquilla il ventello accumulato. Forse in maniera troppo tranquilla. Perché, come successo in quel di Bisceglie, la Planet ne approfitta e riesce a recuperare agli avversari 8 punti chiudendo al 40’ con un passivo pressoché dimezzato (54-66).

Avvio pesante per le calabresi in serie B. Anche il Basketball Lamezia rientra da Porto S. Elpidio con la seconda sconfitta stagionale maturata in terra marchigiana per 84-75. Questi gli altri risultati del girone C della serie B: Allianz Pazienza San Severo – Lions Basket Bisceglie 101 – 69, Adriatica Press Teramo – Amatori Pall. Pescara 70 – 79, Europa Ovini Chieti – Luciana Mosconi Ancona 72 – 73, Campli Basket 1957 – Ristopro Fabriano 65 – 84, Edil Frata Nardò – Virtus Basket Civitanova Marche 75 – 68, Giulianova Basket 85 – Adriatica Industriale Corato 72 – 65.

MASTRIA VENDING CATANZARO – GOLDENGAS PALL. SENIGALLIA 54-66

(15-17, 27-37, 34-52)

CATANZARO:  Markovic 16, Medizza 7, Mavric 7, Dolce 2, Procopio 4, Commisso, Calabretta 10, Dell’Uomo 4, Gobbato 6, Klacar 4, Scala, Malkic. Coach: Furfari

SENIGALLIA: Maggiotto 4, Pierantoni 3, Gurini 20, Giacomini 6, F. Ricci 2, Morgillo 7, Crescenzi 2, Oberto, Giampieri 20, M. Ricci 2. Coach: Foglietti

ARBITRI: Andrea Bernassola di Palestrina (RM) e Davide Mario Silvio Quadrelli di Cassano Magnago (VA)

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

 

Show Buttons
Hide Buttons