Planet facile in trasferta

 

 

CATANZARO: Tutto facile per l’Assitur Planet Catanzaro sul campo del Green Basket Palermo. La squadra di coach Tunno rifila 32 punti di scarto ai malcapitati avversari e prosegue nella propria vittoriosa corsa in ottica promozione.

Non è bastato al Green Basket l’innesto di Lombardo per smuovere la propria deficitaria classifica. Dopo la pesante sconfitta rimediata una settimana fa nel derby contro Monreale, la formazione di coach Avellone cade pesantemente anche contro la Planet in una gara che non ha avuto gioco se non quello dei giallo-rossi. In casa Assitur si fa notare l’assenza di Cattani (dato per certo alla vigilia dall’ufficio stampa giallo-rosso) ma le manovre dei calabresi risultano ugualmente fluide e ben orchestrate. Catanzaro ci mette quasi tre minuti a carburare subendo il primo ed unico 5-0 di vantaggio da parte dei padroni di casa che aprono le marcature proprio con una tripla di Lombardo. Superato l’impatto iniziale però gli ospiti iniziano a giocare a memoria concedendo pochissimo agli avversari nel primo tempo (il break di 0-15 smorza ogni velleità dei verdi) e nulla nel secondo quando la Planet mette in cassaforte il risultato con il parziale di 16-31. Il +21 (27-48) a metà gara si dilata nella seconda metà del match. L’Assitur non abbassa la guardia neanche a risultato ampiamente acquisito chiudendo i parziali sempre in vantaggio e festeggiando al suono della sirena finale il 52-84. In casa giallo-rossa spiccano i 21 punti di Ippolito accanto ai 19 di Fall che unisce anche 14 rimbalzi catturati e conquista la palma di MVP del match. Ottime anche le prove di Scuderi (15) e Rotundo (10).

Terza sconfitta consecutiva invece per il Green Basket Palermo a cui però, va sottolineato, il calendario ha riservato la doppia sfida con le più forti della classe. Due gli uomini in doppia per coach Avellone (Lombardo 15, Bontempo 10) che già da domenica prossima proverà a risalire la china contro un più abbordabile Porto Empedocle.

GREEN BASKET PALERMO – ASSITUR PLANET CATANZARO 52-84

(11-17, 27-48, 39-67)

PALERMO: Forzano 6, Lombardo 15, Terrasi 4, Calò 7, Bontempo 10, Guastella, Muratore 8, Mantia, Alessandra 2, Provenzano ne. Coach: Avellone

CATANZARO: Carpanzano 8, Scuderi 15, Sereni 4, Mercurio 4, Fall 19, Rotundo 10, Calabretta 1, Palazzo 2, Cossari, Ippolito 21. Coach: Tunno

ARBITRI: Salvatore Arbace di Ragusa e Luca Paternicò di Piazza Armerina (EN)

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons