Planet sul velluto

CATANZARO – Ottima ripresa di campionato per la Mastria Vending Catanzaro che domenica sera, nella gara valevole per la 17^ tornata, ha regolato la pratica Venafro con un +15 (78-63 il finale), nonostante le poche rotazioni a cui è stata costretta, con Rotundo indisponibile e con Naso e Calabretta in panchina solo per onor di firma.

Giallo-rossi sempre avanti, in partita come nei parziali, al cospetto di un team molisano che ha dimostrato di voler lottare fino alla fine per la salvezza. Di grande impatto la prova dell’ultimo arrivato Guadagnola, top scorer dell’intera gara con 32 punti realizzati, efficace dalla media (7/13 da 2 pt) come dalla lunga distanza (3/4 da 3 pt); sicuramente un punto cardine su cui la formazione di coach Mascio potrà fare affidamento per uno sprint salvezza affatto facile. La Dynamic ha dovuto però affrontare una Planet non al top ma ugualmente affamata di vittorie e che ha trovato le risposte migliori e punti importanti dagli uomini dello starting five, tutti in doppia: Carpanzano (13), Latella (15), Abassi (15), Di Dio (14) e Sereni (13).

Partenza a razzo dei calabresi che in 2’ siglano il break di apertura di 8-0. Il primo canestro degli ospiti arriva 30” più tardi ad opera di Guadagnola. Il vantaggio dei giallo-rossi tocca la doppia cifra già prima della fine del primo quarto (22-11 con tripla di Carpanzano all’8’). Venafro appare per nulla remissiva e tenta più volte di rientrare in partita. In avvio della seconda frazione, due triple consecutive di Guadagnola riducono lo stacco degli ospiti fino al -6 (25-19). Infelise risponde dal perimetro, Sereni segna 4 punti consecutivi ed insieme confezionano il parziale di 7-0 che restituisce alla Mastria un comodo e sicuro vantaggio (+13, 34-21 al 15’). Se da una parte gli uomini di coach Mascio peccano di poca intraprendenza dal perimetro (5/12 da 3 pt per la squadra molisana contro 11/25 per Catanzaro), dall’altra trovano incursioni più efficaci in area (15/40 da 2 pt contro 19/42 per la Planet). Nuovo -6 firmato da Tamburrini in avvio di terzo tempo (42-36), presto annullato dall’ennesimo break siglato da Di Dio (4 punti consecutivi) e Latella (tripla) per il 49-36 di metà quarto. La Planet, incapace fin qui di chiudere definitivamente la gara, subisce un ultimo attacco a 8’ dalla fine del match quando la tripla di Minchella fa sperare la Dynamic sul -5 (56-51). Ma se Cossari sbaglia dal perimetro, Latella è in serata di grazia (5/9 dai 6.75 per il reggino) alla stregua di un Abassi che referta ben 13 punti in 6’: insieme danno il là alla fuga finale dei calabresi che toccano il massimo vantaggio della serata sul +19 (74-55) a 3’ dal termine grazie ad un tiro in sospensione proprio della canotta n. 9 giallo-rossa. Al fischio finale il tabellone segna 78-63 per la Mastria Vending che, complice lo scontro diretto tra Scauri ed Empoli, fa un balzo avanti in classifica assieme ai laziali (vincenti per 71-61) e raggiunge i 20 punti.

Venafro resta invece sempre più sola in fondo alla classifica. Sarà difficile per la Dynamic risalire la china anche se il nuovo innesto di Guadagnola ha infuso nuova energia alla formazione molisana.

 

Questi i risultati completi della 17^ giornata del campionato di serie B/C: Stella Azzurra Roma – San Michele Maddaloni 80-68, Oasi di Kufra Fondi – Terra di Tuscia Viterbo 62-57, Banca Popolare del Cassinate Cassino – CitySightseeing Palestrina 88-70 (giocate sabato), Cesarano Scafati – Roma Gas&Power Roma 71-88, In Più Broker Scauri – Computer Gross Empoli 71-61, Mimi’s Napoli – Nuova Aquila Palermo 77-63, Il Globo Isernia – Luiss Roma 59-80.

 

MASTRIA VENDING CATANZARO – AL DISCOUNT DYNAMIC VENAFRO 78-63

(22-13, 42-34, 56-46)

CATANZARO: Carpanzano 13, Latella 15, Abassi 15, Di Dio 14, Sereni 13, Fratto 3, Calabretta ne, Naso ne, Infelise 3, Cossari 2. Coach: Pullano-Cattani

VENAFRO: Minchella 9, Tamburrini 4, Fossati 11, Chiari 7, Guadagnola 32, D’Amico, Durante, Cancelli, Cotugno. Coach: Mascio

ARBITRI: Giuseppe Scarfò di Palmi (RC) e Francesco Praticò di Reggio Calabria

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons