Ponderare le scelte

 

 

Il basket mercato della Viola? Sta per entrare nel vivo alla grande.

Mercoledì sarà il giorno degli incontri programmatici in vista della nuova stagione.

L’esordio in terra Pugliese nel mese di Ottobre non è poi così distante.

I Coach Ponticiello e Russo scendono in Calabria per iniziare i lavori in compagnia di una società già attivissima.

La società,allo stesso tempo incontrerà nuovamente un’Agenzia di atleti per parlare del futuro diqualche atleta.

L’obiettivo numero uno della società sembra quello di non esagerare ma di ponderare scelta dopo scelta anche in ottica futura.

Da quel che trapela di potrebbe confermare un trend visto nelle passata stagioni,ovvero quello di vedere rivoluzionato interamente il roster della passata stagione.

 

La Viola  è al lavoro all’interno di uno dei “Basket-mercato” più poveri di sempre con alcune squadre che non hanno ancora stabilito il proprio budget e non sanno realmente come muoversi.

L’assenza di sponsor in casa nero-arancio sta facendo ragionare con criterio ed astuzia la dirigenza che vuole si cavalcare questa fantastica onda nero-arancio ma allo stesso tempo durare il più a lungo possibile all’interno di un basket che,di anno in anno vede purtroppo scomparire piazze blasonate e talvolta vincenti.E’ inutile spendere cifre “importanti” adesso,probabilmente è meglio provare a programmare e provare,soprattutto a rimanere in piedi.

Il mercato offre ampie soluzioni per allestire un roster all’altezza, pur senza esagerare con ingaggi folli o quantomeno sovradimensionati rispetto all’attuale situazione del basket italiano.

Le liste dei procuratori sono piene di “giocatori a spasso”:gente di livello che ha vinto campionati,che non è rimasta inattiva e non è a fine carriera.

Per la cabina di regia c’è in pole l”Under Diego Monaldi,giocatore che potrebbe costituire accanto a Nunzio Sabbatino un tandem di playmaker di assoluta prospettiva.

Monaldi ha fatto parte dello splendido gruppo Under 20 dell’Italia fresca campione d’Europa,capitanata dal reggino Marco Laganà.

Per la Viola,I primi obiettivi da concludere sembrano arrivare dai due stranieri.Il ruolo dei giocatori che prenderanno a distanza di più di trent’anni il posto dei Kupek e Hughes di turno sembra determinante.Lo schema del campionato sembra pendere moltissimo dall’efficacia dei due atleti in arrivo probabilmente dagli States:Un’ala ed un centro sembrano nel mirino della dirigenza. Uno dei due giocatori dovrebbe essere un comunitario(l’ala) in modo da provare ad ingaggiare,eventualmente,un nuovo straniero a campionato in corso per provare a sfruttare a proprio vantaggio una normativa abbastanza restrittiva.

Piazza? La vicenda riguardante l’eventuale conferma del beniamino del pubblico reggino è in pieno fermento.I probabili “si o no” definitivi sembrano all’ordine del giorno e fin quando il contratto sarà firmato e depositato, nessuno potrà ancora esultare o disperarsi.

Grande voglia di rimanere a Reggio anche per Marco Ammannato.

Giovedì e Venerdì,invece, dovrebbe essere la volta di due giornate di test riguardanti i giovani:aspettando l’ufficialità,sembra che al Centro Viola,diversi ragazzi,tra i quali un talentuoso siciliano dovrebbero confrontarsi a suon di canestri sotto il caldo sole del luglio reggino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons