PORTE APERTE O CHIUSE? SI VOLGE VERSO I 200 SPETTATORI A SETTORE

Il Ministro Spadafora :” Il mio obiettivo è riavere tifosi negli impianti sportivi, ma dobbiamo rispettare delle regole uniformi. ”

Due giorni fa c’è stato un incontro tra il ministro dello sport Spadafora – scrive Gazzetta dello Sport, il presidente della conferenza delle regioni, Stefano Bonaccini e rappresentanze del calcio e di altri sport Circa la necessità condivisa di arrivare a un protocollo comune per riaprire l’Italia sportiva. Si prevedono una serie di regole blindate che il CTS esaminerà domani 25 settembre e ,salvo sorprese, approverà per aprire tutti gli impianti compresi (quelli delle società dilettantistiche), sia all’aperto sia al chiuso.

-200 spettatori a settore (in alcuni impianti sarebbe meno del 25%), con ingressi scaglionati di un quarto d’ora

-vietate bandierine e striscioni

-apriranno solo gli impianti che potranno garantire la prenotazione e l’assegnazione preventiva e nominale del posto

-I tifosi, che saranno schedati in caso di contagio, dovranno avere sempre la mascherina indossata (eventualmente fornita dagli stuward addetti anche alla misurazione della temperatura)

-gli spettatori dovranno restare seduti per tutta la durata dell’incontro, con l’obbligo di distanziamento di almeno 1 m a testa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons