QUALE FUTURO PER LA NUOVA C DI CALABRIA?

Esisterà ancora la C Silver regionale? Ecco il punto ad oggi

 

Che ne sarà della C Silver?

Tra due anni dovrebbe diventare “obbligatoria” la C Gold, una sorta di vecchia C1 nazionale come ai tempi dell’Audax, della Basket Reggio, dell’Azzurrina e non solo attualmente attiva in determinate regioni d’Italia (nella passata stagione giocavano in C Gold veneto, per esempio, Pietro Vazzana e Pasquale Battaglia)

Il “dovrebbe” è d’obbligo considerando che, da tanti anni ormai si vocifera riguardo l’attuazione di un maxi-girone fra regioni che andrebbe ad aumentare (la C Gold appunto) i costi, i parametri, proporrebbe nuove trasferte importanti da sostenere ed andrebbe a creare un nuovo girone intermedio tra la Serie B (attuale campionato della Mastria Vending Catanzaro) e la Serie C Silver che avrebbe come plus la maggior facilità nel salto di categoria.

Con l’introduzione di questo girone scomparirà la C Silver?

La C Silver calabrese rimarrà in piedi?

Aspettando l’evolversi delle avventure promozione del Basketball Lamezia, rilancia la Vis che ha già annunciato l’ingaggio dello straniero Skurdauskas.

Val Gallico mollerà.

Si attendono le conferme da Bim Bum Rende, Virtus Catanzaro e Villa San Giovanni, quest’ultima società da sempre alle prese con la questione Palasport.

Incerto il futuro della Botteghelle Basket mentre la Nuova Jolly potrebbe ripartire anche scendendo al piano di sotto con un progetto totalmente giovanile.

I programmi della retrocessa Scuola di Basket Viola arriveranno in combinazione che la programmazione della prima squadra e non è da escludere che i baby nero-arancio possano usufruire di un ripescaggio.

Dalla Serie D, le forze nuove potrebbero giungere da Nuovo Basket Soverato, Ccb, Paola (impianto permettendo). Non è da escludere un rilancio in grande stile della Cestistica Gioiese. Cosa accadrà?

Show Buttons
Hide Buttons