Quarta sconfitta consecutiva per la Bermè Viola

Quarta sconfitta consecutiva per una Viola Reggio Calabria che non può nulla contro il fattore campo della forte Trapani.

Arriva una sconfitta preventivabile che pesa nell’economia di classifica di una formazione che stazione all’interno del preoccupante penultimo posto in classifica.

Trapani,invece, si conferma imbattibile tra le mura amiche e resiste ai tentativi di rimonta dei reggini: la considerazione basilare da enunciare a gran voce, è che la Viola nella sfida di questa sera ha giocato senza il regista titolare Spinelli(Indisponibile), dell’americano Freman,(in panchina in recupero accanto ai compagni ma ancora non arruolabile) e del nuovo innesto Tony Dobbins (l’atleta è a Reggio e si è allenato sotto la guida dell’allenatore specialistico Tripodi) pronto all’esordio per la sfida di giovedì sera contro Roma in programma alle ore 21 al PalaCalafiore.

Tanti applausi ad inizio gara per il Coach dei reggini Giovanni Benedetto indimenticabile trascinatore dei granata durante la promozione dalla B1 alla A2 di qualche anno fa.

 

 

Le due triple di Tommasini e Griffin mettono a referto i primi punti granata, mentre le buone percussioni di Rullo e Brackins danno dinamicità ai calabresi, che dopo 5 minuti di gara sono sotto di 1 sul 11-10. Brackins e Rullo non perdonano, regalando a Reggio il sorpasso ospite al 7′ sul 16-19. La gara è bella e le due squadre puntano decisamente ad offendere. È Ganeto a dare nuova linfa ai granata, che nel testa a testa riporta avanti i suoi con 9 punti negli ultimi minuti regalando il contro sorpasso granata sulla prima sirena sul 25-24.

In avvio di secondo quarto Trapani prova a spezzare l’elastico. I buoni raddoppi in difesa di Filloy e Chessa regalano ottimi rimbalzi, mentre i canestri di un Ganeto e i primi due punti di Mays, permettono ai locali il primo allungo del match, che con la tripla del giovane Viglianisi tocca il +8 (38-30) al 15′ minuto di gara. Griffin c’è, portando sostanza in attacco ma anche in difesa. Brackins arranca e il solo Rullo non basta più agli ospiti. Mordente e Crosiariol restano nell’ombra e i 5 punti di fila di Griffin, 14 in 20 minuti come Ganeto, porta Trapani al massimo vantaggio sul +14 (47-35), che mette fine al secondo quarto.

Rullo e un ritrovato Mordente in avvio di ripresa provano a dare linfa e gioco ai calabresi, tenuti pero a bada da un paio di percussioni di Mays e dal redivivo Renzi,per il 55-42 dopo i primi 3 minuti di gioco. Costa e Crosiarol al 5′ accorciano sul -10 calabro, 58-48.Trapani fisiologicamente rifiata, e quando Brackins ritrova la via del canestro riporta i suoi a -8 sul 61-53  a 2 minuti dalla terza sirena.Nell’ultimo minuto di gara, i granata restano ancora un filo impacciati sotto canestro, allargando anche le proprie maglie in difesa.Con Crosariol e Mordente Reggio arriva sul 64-59 a 2 secondi dal termine, prima che Griffin s’inventi una tripla dall’angolo sulla sirena, che fa esplodere il Palaconad per il 67-59 che mette fine alla terza frazione.

La tripla di  Brackins e il piazzato di Costa ridanno però nuove speranze ai calabresi, che si riavvicinano sul -4 (68-64) in avvio di ultimo periodo, inducendo coach Ducarello a “sprecare”un time out. La partita si rianima, cosi come i circa 30 sostenitori ospiti presenti La tripla di Mays prova a ricacciare indietro la viola, che si tiene a galla ancora con Brackins, sempre più presente in area granata. Il 2+1 di Renzi al 35′ minuto da ossigeno a Trapani, che resta avanti 76-68, ma la partita resta vivissima. Chessa risponde presente e Ganeto, prima di uscire per 5 falli, torna a bucare la retina, minando le certezze di Beckins e compagni che tengono sul 81-72 a 3 minuti dalla fine. L’americano ospite però finisce la benzina e senza aiuti Reggio si spegne. Un -9 che resta  tale anche a 60″ dalla fine, prima di innescare la girandola dalla lunetta a cui si affida inevitabilmente la Viola. Renzi e soci restano freddi e precisi  e la seconda vittoria di fila dei granata è servita sul definitivo 89-79.

 

Pallacanestro Trapani – Bermè Reggio Calabria 89-81 ( 25-24, 49-35, 67-59)

Pallacanestro Trapani: Mays 18, Renzi 13, Tommasini 6, Gloria, Chessa 5,Molteni, Ganeto 20, Viglianisi 9, Filloy 3, Griffin 15

Bermè Reggio Calabria: Freeman, Costa 4 , Lupusor, Mordente 8 Rullo 21 Ghersetti 4 Pandolfi ,Sindoni, Crosiariol 17, Brackins 27

foto:Pagina Facebook Pallacanestro Trapani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons