QUESTIONE VIOLA: COACH PONTICIELLO NON DIMENTICA IL NERO-ARANCIO

Per un anno e mezzo sulla cresta dell’onda in nero-arancio. E’ arrivato in una situazione decadente di classifica, è andato via da Re conquistando nel primo anno di gioco una clamorosa salvezza e l’accesso alla nuova Serie A2  e nel secondo, tra mille peripezie tra le quali il dover giocare tra Centro Viola e PalaMaiata di Vibo Valentia, la conquista della sudata salvezza e dell’ambito premio Under.

Ciccio Ponticiello è il nuovo allenatore dell’ambiziosa Palestrina, team che sembra ad un passo dall’acquisire le performances dell’asso argentino di Catanzaro, Nicolas Morici.

L’allenatore originario di Sant’Antimo, però, non dimentica il nero-arancio e dedica un post alla vicenda dei reggini sul suo profilo social

La nota social del tecnico campano

Sono oramai passati 4 anni dalla fine della mia esperienza alla Viola Reggio Calabria, e questo racconto di viaggio, l’avevo scritto un anno prima – nel giugno del 2013 – alla fine del mio primo anno sullo stretto. Non ho sufficiente conoscenza dei fatti, non sono assolutamente in grado di giudicare le motivazioni che hanno portato, questo pomeriggio, alla definitiva retrocessione in serie B. Posso però manifestare alla Viola, ai tifosi reggini, alla città, tutto il mio sostegno. Perché certe storie non hanno mai fine, ed esserne stati parte, rappresenta una inestimabile ricchezza.

Show Buttons
Hide Buttons