Qui Julitta:tutta la voglia di Coach Coluccio

Esserci è già una grande cosa.

Lo spirito è quello giusto.

Ci trasferiamo dall’altra parte della Calabria,a Tortora, dove nel Palazzetto di Praia a Mare nella giornata di domani,la Julitta ritornerà a disputare la Serie D.

Sembrano anni lontanissimi ricordando l’allora girone A della Serie D e le belle giocate di Angelo Toselli(giocatore partito dalla Julitta verso un ottima carriera in C1) e soci.

Parliamo con il Coach della compagine tirrenica,Luigi Coluccio che in tanti ricorderanno come trascinatore assoluto del sorprendente Pollino Under 15 formazione capace di sbaragliare qualsiasi tipo di concorrenza a livello regionale(Viola e Catanzaro incluse)

Parte la Serie D,con qualche spirito di tuffate in questa nuova avventura?

La serie d è un campionato molto impegnativo per via del livello tecnico di molte squadre.

Lo affrontiamo con grande determinazione ed entusiasmo consapevoli delle difficoltà che incontreremo ma certi di raccogliere buoni risultati.

Roster giovanissimo ed occhi puntati sul settore giovanile.Che aria si respira dalle vostre parti?

La nostra è una realtà consolidata negli ultimi anni.

Dopo i fasti della c2 del 2005 il settore giovanile era completamente scomparso.

Siamo riusciti giorno dopo giorno a ricostruirlo grazie agli istruttori ed assistenti che credono in questo progetto ovvero quello di avere tra qualche anno una prima squadra in un campionato nazionale.

Ad oggi contiamo 140 tesserati di cui 75 solo nel settore minibaket,non badiamo principalmente al risultato ma alla crescita sociale ed educativa nonchè fisica dei giovani del nostro territorio nell’ ambito cestistico.

Cosa conoscete del girone della Serie D?

Di questa serie d conosciamo bene la Fortitudo lLamezia con la quale abbiamo effettuato lo spareggio nella passata stagione.

Inoltre conosco bene diversi giovani di Catanzaro e Reggio per averli incontrati due anni fà con il Pollino nelle finali regionali under 15 e con la rappresentative della provincia di Cosenza al Trofeo delle Province.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons