Ranieri, non vedo l’ora di cominciare

 

 

La Ranieri International parte da tante conferme.Corrado Mercurio, una stagione all’Audax, una al Pianopoli, adesso, finalmente giocherai due stagioni con la stessa canotta.Non vedi l’ora dico bene?

 

R:Dici bene! Per me è la prima volta giocare per due stagioni con la stessa squadra in questo campionato, questo grazie alla società che crede in me e questo è uno dei tanti motivi che mi spinge a giocare con Soverato oltre al fatto che è una società solida che crede in un progetto serio. Come al solito non vedo l’ora che inizi questo campionato, per dare il massimo contributo insieme ai miei futuri compagni per vincere qualche partita in più rispetto la stagione passata.

Nuovo Coach.Arriva Antonio Olivadoti.Per te non è una novità,conosci molto bene l’allenatore catanzarese,vero?

 

 

r:Sono contentissimo ritrovare uno dei coach che mi ha cresciuto per due anni e che mi ha fatto migliorare il più possibile in così poco tempo.. Ho grande stima in lui e credo che può far bene in questo campionato, spero di condividere una bella stagione insieme ad Antonio e la squadra.

A tuo avviso, come sarà il livello della prossima DNC?

 

R:Non lo so vedo che ci sono più squadre motivate rispetto l’anno scorso sopratutto calabresi, spero che il livello si alzi di più!

 

Una stagione difficile che ha comunque raggiunto l’obiettivo minimo della salvezza.A tuo avviso la piazza diSoverato può crescere?

Una cosa che mi ha colpito di Soverato è il pubblico che mette la nostra stessa passione e voglia di vincere le partite. Questo un elemento positivo, penso sia la base da cui partire, inoltre soverato sta lavorando tanto nel far crescere i minicestisti con allenatori qualificati a tutti gli effetti, la società nonostante la crisi di questi ultimi anni è presente quindi: pubblico appassionato, buon progetto per i giovani e società solida, sono elementi principali interfunzionali tra di loro dando la possibilità di realizzare un progetto a lungo termine. Le carte sono in regola bisogna saperle giocare bene!

Intervista di Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons