Redel, dopo la sconfitta di Catanzaro serve una svolta

con un fastidio al tendine ed i quattro under Marseglia, Stracuzzi, Semerano e Cedro, assenti di lungo corso Zampogna e Gjinaj sempre pronti ad incitare i compagni a bordo campo.

 

I “reduci” di coach D’arrigo hanno comunque avuto il merito di stare in partita per quasi tre quarti lasciando campo libero ala formazione di coach Chiarella nei quindici minuti finali quando , complice la stanchezza dovuta alla mancanza di allenamenti ed alle rotazioni ridotte all’osso, i padroni di casa hanno allungato nel punteggio e conquistato meritatamente la posta in palio.

Bella l’atmosfera sugli spalti, il pubblico catanzarese ha dimostrato grande maturità, competenza ed educazione , cosa da sottolineare, considerando che in molti palazzetti non sempre si trova questo clima.

La Redel dei giovani di più non poteva fare, la sconfitta patita ieri era stata messa in preventivo,già da domani è necessaria una inversione di tendenza, soprattutto mentale, sperando che le condizioni degli infortunati possano migliorare velocemente. I reggini torneranno tra le mura del Palabotteghelle Sabato prossimo alle 18:30 contro il fanalino di coda Paternò.

Uff.Stampa Redel Vis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons