Redel e Messina, allenamento efficace

 

 

Il “re-match” del PalaBotteghelle è stato veramente un bell’antipasto di un derby dello stretto che vedremo in scena nel prossimo campionato di Dnc e che già promette scintille e grande agonismo in vista degli impegni di campionato.

 

Partita costruttiva e combattuta giocata colpo su colpo dagli appassionati atleti delle due squadre.

 

Messina si è dimostrata una squadra vera e compatta che viaggia sull’affidabilità del nucleo storico formato da Arrigo, Centorrino, Carnazza ed Adorno uniti al roccioso Russo. La Vis, invece, ha provato uomini e schemi con qualche meccanismo ancora da decodificare.

 

Per Reggio, c’è stato spazio per tutti, giovani e veterani alternando ben quattro playmaker: Scaffidi, Marseglia ed i due super registi, in attesa dell’ufficializzazione Zampogna e Meduri..

 

Ha convinto il giovane Matteo Stracuzzi autore di tre triple consecutive nel secondo quarto di gioco.

 

Nel Messina, le risposte dalla lunga sono arrivate dal giovane ex Viola Luca Laganà, classe 1991.

Come è accaduto anche nella sfida del PalaTracuzzi, nell’arco dei quattro periodi l’ha spuntata l’Amatori che prevale 69 a 67.

 

Nella Redel, note positive per il lungo Barreca autore di un bel canestro sulla sirena. Prova combattiva di Soldatesca e Russo che si sono confrontati con forza al ribalzo.

Mercoledì prossimo la formazione reggina dovrebbe ospitare, sullo stesso campo, la Planet Catanzaro di Coach Danilo Chiarella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons