Redel Incredibile,rimonta,cuore e semifinale

 

 

Una splendida cornice di pubblico, una gara corretta e vincente per Reggio Calabria che si proietta verso una gara super: una storica semifinale contro Trapani.


 

 

I quintetti:Reggio schiera Antinori in regia,Scaffidi da guardia con Cavalieri ala piccola.Sotto le plance ci sono Soldatesca e Pellegrino.

Messina risponde con Adorno play(Fazio è out squalifica),capitan Centorrino guardia accanto aCarnazza,atipica la coppia di lunghi con Arrigo e Restuccia.

 

Il primo canestro del match lo segna Centorrino dalla lunga.Risponde Pellegrino con un due più uno.Messina, però è davvero super al tiro e si ripete con Carnazza iniziando a presentare l’immensa verve di far canestro.Il canestro di Centorrino per l’8 a 3 costringerà lo staff tecnico locale a chiamare Time Out.

Il minuto di sospensione non basta:L’Amatori Messina del Presidente Centorrino si esalta con un break micidiale che porterà gli ospiti sul 18 a 3.La Redel va k.o., la gara sembra già finita.

Cavalieri a metà quarto romperà il digiuno reggino con un canestro in entrata..

La serata,però continua nel peggiore dei modi per la Redel: troppe scelte confuse e qualche ingenuità assolutamente da rivedere,specialmente in difesa.

La zona dei reggini, creata per fermare la verve dei peloritani diventa un invito a nozze per Adorno e soci per colpire dalla lunga(9-26).

Reggio,nonostante tutto inizia finalmente a fare gioco.

Il parziale di fine primo quarto 17 a 31 non è poi così male per i reggini.

 

Nel secondo periodo la Redel appare più carica.Tanti rimbalzi,

contropiede foga agonistica ma il vantaggio è sempre per Messina che comanda ampiamenbte le danze.22-36 al 7, 26-44 a metà tempo.

Tanti passaggi sul lato debole saranno preda di importanti recuperi per l’Amatori che concretizzeranno in contropiede.

A questo punto inizia la sfida nella sfida.La canotta numero dieci,Claudio Cavalieri prende per mano Reggio.Un canestro dopo l’altro, una giocata dopo l’altra ed un 7-0 di parziale che riporterà il team locale sul -14.

Messina,però allungherà nuovamente sul 34 a 52 di fine secondo quarto.

 

Nel terzo periodo la Redel parte forte:subito sette a zero firmato da Scaffidi e da un doppio centro di Pellegrino.(41-52).

“La Cavalla”, ancora dalla lunga porterà Reggio sotto la doppia cifra di svantaggio.

Carnazza risponderà immediatamente dalla lunga diventando il vero avversario da difendere per la Vis.

La gara diventa bellissima:Cavalieri s’inventa un passaggio no-look retroschiena per Pellegrino.

Ancora Pellegrino non la smette di realizzare volando in doppia cifra e firmando il meno otto.

Carnazza,sempre lui, riporterà Messina nuovamente in doppia.

Soldatesca s’inventa una tripla da urlo.Centorrino realizzerà il più 10 in entrata.

Seguirà un nuovo Assist di Scaffidi per Cavalieri(22 pt).

Il 54 a 61 lo realizzerà ancora Scaffidi dalla lunetta.

Proprio Scaffidi non riuscirà a passare la palla ad un compagno qualche secondo dopoi:l’azione si prolungherà fino ai 24 secondi e Soldatesca realizzerà sulla sirena dei 24(57-61) dalla lunghissimadistanza.

Dall’altra parte,però,Carnazza si trasformerà in un vero “Killer Micidiale” ancora dalla linea dei 6.75.

Le buone notizie per la Redel,però,arrivano proprio dall’esterno del Messina che commetterà il suo quarto fallo personale.

La Redel in campo è tutt’altra squadra rispetto ai primi due quarti a sinonimo di una vera gara dalle due facce.

Il terzo quarto si concluderà sul 60-65 con un sostanzioso 25-13 per Reggio nel parziale del quarto..

 

Nell’ultimo periodo la Redel firma immediatamente il meno tre ai liberi con Cavalieri.

Sempre ai liberi, Pellegrino porterà la Redel sul meno uno assolutamente insperato ripensando ad inizio gara.

Il periodo inizia davvero alla grande per Reggio: Soldatesca subirà sfondamento da Carnazza provocando il quinto fallo del giocatore più prolifico e determinante dei peloritani.

Il pareggio nella gara arriverà con un libero di Federico Antinori.

Dopo il nuovo vantaggio Messina firmato dalla lunetta con Minutoli, la Redel passerà in vantaggio con un assist di Antinori per Pellegrino.

Messina è completamente fuori dalla partita.

Pellegrino continua a dominare nel pitturato e si esalterà con un tap in pallavolistico(69-66).

Coach Anselmo chiamerà il suo ultimo Time Out a 6.22 dal termine del match,la Redel sembra avere in mano la gara.

Dopo il Time Out,Pellegrino  si sentirà in dovere di ritornare il favore ad Antinori per il 71 a 66.

Messina a metà tempo si riavvicinerà con Restuccia da sotto(71-68).

Dopo un attimo Soldatesca farà esplodere il Palasport con una tripla da sogno.(74 a 68).

Il pubblico andrà in estasi con una stoppata volante di Pellegrino.

Antinori lancerà De Marco tutto solo in contropiede per il 76 a 68.

Non è finita: Centorrino firma il meno sei prima ed il meno quattro a 2.09 dalla fine ma sarà davvero l’anticipazione dei titoli di coda.

Pellegrino firma il suo 17 punto dalla lunetta(78-72).

Cavalieri realizzerà l’81 a 74 per la festa grande in casa Redel.

 

Giovanni Mafrici

Uff.Stampa Redel Energia

Reggioacanestro.com

 

Redel Energia Vis Reggio Calabria-Amatori Messina 82-76

(17-31,18-21,25-13,22-11)

Redel:Scaffidi 10,Pellegrino 21,Cavalieri 31,Soldatesca 13,Grande,Stracuzzi ne,Scafaro ne,Cedro ne,Antinori 5,De Marco 2.All Checco

D’Arrigo Ass Antonio Quattrocchi

Amatori Messina:Adorno 14,Centorrino 24,Arrigo 1,Carnazza 22,Galletta 9,Mondello ne,Pistorino ne,Salvo,Minutoli 2,Restuccia 4.All

Francesco Paolo Anselmo

Arbitri Laura Russo di Venafro e Marco Guarino di Campobasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons