RICORDANDO IL PIU’ GRANDE:DIEGO ARMANDO MARADONA

Il saluto di Manu Ginobili:Un abbraccio enorme alla famiglia e a un popolo che l’ha amato profondamente“.

Diego Armando Maradona è il Calcio.

Lo sport, l’intero globo è a lutto.

Napoli è pronta ad intitolare lo Stadio San Paolo alla sua Memoria.

A Napoli ha fatto epoca sotto la guida di Ottavio Bianchi prima ed Albertino Bigon successivamente diventando il simbolo della città tra genio assoluto e sregolatezza.

Eppure, secondo lui, c’era un argentino che gli è superiore. No, non stiamo parlando di Lionel Messi, ma di Manu Ginobili, si proprio l’anguilla di Bahia Blanca che mosse i primi passi in Italia a Reggio Calabria nella Viola di Gaetano Gebbia.

Qualche anno fa intervistato dal programma televisivo Líbero su TyC Sports, il mito del calcio mondiale ha passato in rassegna le leggende della pallacanestro argentina come Andres Nocioni e Luis Scola, ma ha avuto parole straordinarie soprattutto per Ginobili: “Manu sta sopra tutti, non lo si può neanche considerare insieme agli altri. È come Messi e Ronaldo nel calcio” ha detto, aggiungendo poi che “per me è il più grande sportivo nella storia dell’Argentina. Poi ce n’è un altro che giocava con il 10 che lo tallona”, facendo riferimento a se stesso. Maradona ha poi raccontato di essere un grande appassionato di basket: “Sono un tifoso di Michael Jordan e ora lo sono di Steph Curry. Ho tifato per i San Antonio Spurs prima ancora che arrivasse Manu, quando c’erano le Torri Gemelle Duncan e Robinson. Adoro la pallacanestro, in particolare Scola e Manu”. La passione di Maradona per Ginobili, peraltro, non è nuova: già nel 2005 quando la leggenda degli Spurs partecipò al suo programma televisivo ‘La Noche del 10’, Maradona disse: “Tu sei il più grande rappresentante dell’Argentina al mondo”. Una leggenda che riconosce un’altra leggenda.

Le due leggende si sono incontrate più volte nel corso degli anni e in una delle ultime occasioni.

Oggi, l’ex giocatore degli Spurs ha voluto dare l’addio al Pibe de oro attraverso il proprio account Twitter, postando una foto di Maradona e scrivendo “Sono tristissimo! Grazie Diego per i tanti momenti meravigliosi che ci hai regalato. Un abbraccio enorme alla famiglia e a un popolo che l’ha amato profondamente“.

Show Buttons
Hide Buttons