RIFATTI RACCONTA

La bacheca social del grande argentino gloria della Viola degli anni novanta riassume la forza della societá dell’epoca

La nota social

Una storia che non si racconta mai abbastanza è quella del play-off fra la Viola e il Messagero Roma, quando Mercoledi mattina sul pullman di ritorno per Reggio, si scopre che il Palapentimele fosse allagato e quindi fosse impossibile giocare li gara 2. Io ero seduto accanto a Piero Costa, nel tempo che tutti abbiamo detto “oh cavolo” lui aveva presso il cellulare chiamato una ditta in Trentino e fatto spedire un parquet a Reggio, senza Internet e con i cellulari e i contatti dell’epoca. Quando noi eravamo arrivati a Caserta lui gia aveva sistemato tutto per far arrivare il parquet giovedi sera.
Abbiamo gioca a palazzetto strapieno, abbiamo perso in supplementare ma a distanza di anni, non posso che pensare che alla pallacanestro italiana manchi proprio questa classe di persone. Persone che possano pensare in grande, sognare e fare cose straordinarie…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons