Risultato bugiardo,sorrisi per la Redel

 

 

Probabilmente una partita così non se l’aspettavano neanche loro. La Redel Energia esce a testa alta, altissima dalla splendida cornice di pubblico di Trapani. Non lasci ingannare il parziale finale. Il 91 a 65 a favore dei siciliani non rende assolutamente onore all’impegno ed all’energia espressa dai ragazzi di coach D’Arrigo.

Un collettivo meraviglioso ed unico quello di coach D’Arrigo.Nessuno, in questo campionato era partito così bene contro la regina del girone, il Basket Trapani.

Siciliani orfani della stella Ariel Svoboda, Reggio che parte subito a mille.

La Vis sembra un caterpillar: 2-8, 2-13 i parziali iniziali. Grande è in giornata, tutti gli atleti del gruppo lo seguono a ruota verso un ottimo più nove di fine primo quarto.

Nel secondo periodo la musica cambia. Cresce la tensione del pubblico locale ed i due fischietti sanzionano otto falli consecutivi contro la Vis che s’innervosisce e perde lucidità.Trapani rimonta e va avanti per la prima volta con Imsandt (32- a 31) a metà secondo quarto. La Redel continuerà a combattere colpo su colpo, giocata dopo giocata contro i più titolati avversari nonostante più di un atleta a riposo per situazione falli.

Matteo Grande continuerà il suo show personale mettendosi in mostra ma Degregori e soci allungheranno decisamente tra terzo e quarto periodo. Soddisfazione per i primi due punti del giovane Lombardo.

Soddisfazione e sorrisi per tutta la Redel che chiude alla grande il 2011.

Il 2012 con Cavalieri ed Antinori si preannuncia scoppiettante per un gruppo che ha tanta voglia di emulare tanti “primi periodi di Trapani” per tutto il proseguo del torneo.

Giovanni Mafrici

Uff.Stampa Redel Energia

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons