Romana Pirillo:”Entusiasta della mia Jolly”

Soddisfatta di questa super sfida?

 

 

R_sono molto soddisfatta dei miei ragazzi ed e’ bello vederli crescere cosi’.

Siamo stati in vantaggio per 39 minuti ,contro una squadra corazzata  e se poi alla fine dopo l’uscita per 5 falli di Tramontana, Dario Costa (per due sfondi?), Riccardo Costa , abbiamo perso per 4 punti questo ci puo’ anche stare .

Sono solo diciasettenni e non sono abituati a gestire partite dell’ultimo minuto contro gente esperta e furba ma ben vengano queste cose perche’ sono queste  che ci mancano nei vari campionati che facciamo e che faranno maturare prima i nostri ragazzi.

Bravo il nostro coach che ha saputo gestire nel modo giusto i ragazzi e la partita

Siamo stati bravi in difesa , un Claudio Vozza che non ha mai mollato Womack ,mettendogli pressione per tutta la partita e permettendogli di realizzare solo sette punti, bene anche Rizzo: anche lui ha costretto Grande alle corde ,se hanno realizzato solo 72 punti e’ perche’ noi abbiamo difeso molto bene ,e loro hanno fatto fatica ad attaccare.

Dario costa in attacco e’ stato devastante , da ogni lato recuperando e lavorando anche in difesa,Riccardo Costa torna a giocare la sua prima partita dopo quasi due mesi di fermo e con un solo allenamento  , ci e’ mancato il suo contributo soprattutto in attacco ha fatto quel che poteva  sperando che presto ritorni in forma, bene anche Carmelo Vazzana sempre pronto  ,Tramontana che ha bloccato bene full ,Corlito che dalla sua esperienza ha giocato buoni palloni,anche l’entrata di Michele Suraci promette bene e speriamo al piu’ presto di recuperare  Giovanni Zaccone che e’ rimasto fuori per un infortunio.

 

Un anteprima PlayOff che promette benissimo, cosa ne pensi?

 

R:I playoff saranno spero divertenti ed entusiasmanti, soprattutto porteranno tanta gente al palazzetto e tanti ragazzi  piu’ piccoli e questo fa molto bene alla pallacanestro in genere.

Spero di poter vedere partite di pallacanestro , di vedere soprattutto “giocatori di pallacanestro” e non gente che fa lo sgambetto per rovinare il ginocchio ad un sedicenne che ha davanti un futuro cestistico. I veri ” giocatori di pallacanestro” non sono quelli che fanno gli sgambetti e minacciano i ragazzi in campo ,dicendogli “ti spettu fora pezzu i m….” a un ragazzo di soli 16  quando lui ne ha forse trenta ,non sono quelli che a gioco fermo dopo una caduta danno una gomitata nello stomaco all’avversario, questa non e’ pallacanestro e’ giocare per fare altro , non si possono definire “giocatori ” .

Comunque andranno i playoff , questo campionato sicuramente ha fatto crescere i nostri ragazzi, perche’ come da anni ripeto si cresce giocando e allenandosi con sacrificio e passione e in questo i nostri sono encomiabili e soprattutto e’ da elogiare la pazienza e professionalita’ del loro coach Gianni Tripodi che se avesse un campo disponibile farebbe allenamento anche di notte!

Intervista di Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons