Rosarno sfiora l’impresa,decide Vazzana

 

Dopo due settimane di allenamento molto travagliate, gli atleti allenati dal duo Barilla-Sant’Ambrogio sfoderano una prestazione emozionante fatta di recuperi e grandi canestri.

Non c’è ancora Turi Alfonso che probabilmente rientrerà contro la Redel nella gara di sabato.

Recupera in extremis,invece, il giovane Vincenzo Speranza.

Il primo quarto sorriderà al quintetto acese.Percentuali da sogno.Davide Naso sembra una macchina, anche dalla linea dei 6.75 ed i siciliani vanno avanti.

Rosarno, però, è più viva che mai ed inizierà a recuperare colpo su colpo.

La vera forza dei calabresi sarà il collettivo. Difesa forte sui lunghi avversari con Brugalossi a fare la voce grossa e con Speranza e Nino Crucitti davvero duttili e sacrificati alla causa.

La caratura acese però farà scappar via Di Dio e compagni anche nel terzo periodo.

Due triple di Iaria rimetteranno in carreggiata i giallo-blu. Rosarno inizia a crederci ed ancora con Iaria firmerà un sorpasso importantissimo.

Il finale sarà molto rocambolesco.Selmi insacca una tripla dall’angolo fondamentale per i suoi.

Rosarno gestisce male gli ultimi possessi ma riesce, i qualche maniera ad andare nuovamente sopra di uno.

La tripla decisiva sarà tutta per il reggino Pietro Vazzana che deciderà il match.

I locali non riusciranno a chiamare time-out per riorganizzare al meglio le idee e sprecheranno il possesso dell’eventuale pareggio o sorpasso.

 

Basket Rosarno 83 – Acireale 85

Basket Rosarno: Iaria 29, Brugalossi 8, Rizzieri 10, Pronestì n.e., Crucitti I 12, Ruggero ne, Lo Presti, Crucitti II 12, Speranza 12, Donato.

Acireale: Marzo I 5, Leoncavallo 20, Scermi 14, Martello ne, Di Dio 11, Naso 21, Paolantonio 8, Marzo II, Vazzana 13, Arcidiacono 0.

 

Arbitri: Lillo e Ricci di Barletta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons