Rosarno,vittoria voluta

Rosarno va avanti con grinta e grazie ai centimetri sotto le plance di Alfonso e Brugalossi.Ragusa, dal canto suo, resta sempre in gara tentando continui agganci.

 

L’ultimo aggancio, sicuramente il più significativo lo realizza Canzonieri per i siciliani (64-64 al 37′). A quel punto,  Iaria riprova ad innescare Turi Alfonso che dimostra di essere il re incontrastato delle plance (28 punti, 13 rimbalzi, 2 stoppate, per 31 di valutazione), ritrova energie riposte per segnare sinanco in contropiede, e suggella, insieme a Rizzieri, quasi infallibile dalla lunetta (8-10) il match.

 

Nova Virtus Ragusa 70

Veolia Rosarno 78

Nova Virtus: Cassì 5, Distefano M. 3, Iurato 7, Emmolo 14, Giarrusso, Salafia, Canzonieri 12, Terrana 17, Distefano E. ne, Mammana 14. All. Recupido.

Veolia: Crucitti P. 10, Alfonso 28, Iaria 20, Brugalossi 9, Crucitti A., Rizzieri 11, Speranza, Lopresti, Donato ne, Garruzzo ne.

Arbitri: Vilardi di Alcamo e Patti di Siracusa.

Note:  parziali: 15-18; 29-38; 51-54. Nova Virtus: tiri da due: 23/52; tiri da tre 4/20; tiri liberi 12/17.  Rosarno: tiri da due 22/41; tiri da tre 5/12, tiri liberi 19/29. Usciti per falli: Iurato (Nova Virtus)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons