Sant’Ambrogio,attenzione alle sorprese

 

 

Grande seguito e grandi consensi per la quarantunesima edizione del Trofeo Sant’Ambrogio.

La giornata di ieri si è aperta con la divertente sfida Calabria contro Sicilia delle selezioni All Stars marchiate Olympic.

La sfida ha rievocato fasti di tempi andati con ex giocatori in campo tutti con un’estrema voglia di divertirsi.

A grande richiesta,oggi,sempre alle ore 16.30, i veterani scenderanno nuovamente sul parquet per un re-match davvero appetitoso.

Le squadre:la compagine peloritana era davvero organizzata e seguita da Coach Furnari.Nel roster c’è anche un ex gloria della Viola degli anni 70 come Giuseppe Miceli,nero-arancio della primissima Viola quella dei vari Melito e Saccà.

Accanto a lui ci sono Giusy Ardizzone,Tiziana Bacarella,Adalgisa Minà,Daniela e Roberta Mandini,Giovanni Ruggeri,Claudio e Renato Dispinzieri,Gaetano Migliorato,Vittorio Currò,Francesco Di Dio e Manlio Marino.

Nella compagine reggina,invece, il Coach è Nuccio Geri:nel roster c’è la grande mano di Umberto Gira,uno dei migliori giocatori mai usciti dai vivai reggini sul parquet dopo tanti anni di completa inattività.

Accanto a lui c’è il trapanese Michele Genna,lo speaker della manifestazione,la madrina dell’evento,l’inarrestabile Marika Aurigemma direttamente da “Uomini e Donne”,il giovane Silvio Bagnato,l’estroso Nino Ripepi,il totem Mario Porto(anche lui super gloria del basket in nero-arancio),un Willy Praticò con tanta voglia di vincere,Alberto Marino di Palmi ed il rappresentante di Catanzaro Mancuso.

 

Il risultato sarà l’ultimo dei problemi per questi atleti che hanno disputato un match più chedivertente.Non bastano le performance al tiro di Franco Di Dio per i siciliani.Reggio vince grazie ad un primo tempo extralusso di Mario Porto ed alla voglia di vincere del duo showtime formato da Aurigemma e Ripepi.

 

Oggi attenzione all’attesissima gara delle schiacciate in programma tra un match e l’altro.

Le semifinali partiranno alle ore 19.Inizia la Viola nella sua prima sfida dell’anno contro una paricategoria,l’organizzata compagine della Bawer Matera di Coach Benedetto.

A seguire sarà finalissima:L’Upea vuole confermarsi campione del Trofeo Sant’Ambrogio.Per farlo i paladini,orfani di Gianluca Basile dovranno battere la super corazzata dell’Igea Barcellona al momento favoritissima per il successo finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons