Sant’Ambrogio:”Il mio Rosarno aveva una grande voglia di PlayOff”

 

 

Un ribaltone di classifica.Rosarno si gode questa vittoria nel derby con Soverato.Coach Sant’Ambrogio che partita è stata?

 

Volevamo questa vittoria a tutti i costi. Tralasciando l’aspetto tecnico, la differenza tra noi e Soverato l’ha fatta la voglia di portare a casa i 2 punti, nettamente maggiore da parte nostra. I ragazzi hannoiniziato la partita con decisione, è stato l’approccio migliore che abbia visto da quando ho l’onore e l’onere di allenare in prima persona questa squadra. Abbiamo portato tutta la nostra voglia di Playoffs sul campo e il risultato finale ci ha dato ragione. Per ottenere questo piazzamento abbiamo lottato a lungo, è stata un’immensa soddisfazione alla fine, vedere i nostri sforzi premiati con laqualificazione alla postseason. Sono orgoglioso di questa e squadra e di questi ragazzi.

 

E’ finita la regular season.Due giovani allenatori hanno ben impressionato direttamente dagli spalti.Com’è stata questa convivenza?

 

Sono compiaciuto e fiero di come, col passare del tempo e con l’aumentare delle responsabilità, anche l’ intesa tra me e Francesco (Barilla ndr) sia cresciuta. Abbiamo iniziato questa nuova avventura col piglio giusto, consapevoli dell’importanza del ruolo da noi ricoperto, ma non per questo intimoriti.

Il Presidente Rizzo ha il grande merito di averci riconosciuto le capacità per guidare questa squadra, è stato lui il primo a credere in noi. Anche i giocatori sono stati molto collaborativi, ci hanno messo nelle condizioni migliori per lavorare. Non è stato certo facile gestire la squadra dalle tribune durante le partite, ma credo che questo dia ancora maggior lustro a questo risultato, frutto dell’impegno e del lavoro di tutti.

 

A conti fatti, si può battere Racalmuto?

 

Fatta eccezione per Trapani, vera regina del campionato, questa Rosarno ha dimostrato di poter giocare alla pari con tutti. Se giochiamo sfruttando appieno il nostro potenziale, possiamo mettere in difficoltà chiunque, Racalmuto compresa, i precedenti parlano chiaro. Siamo arrivati fin qui dopo una lunga rincorsa, non vogliamo fermarci proprio adesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons