Scafaro, credo fermamente nel progetto Redel

 

 

Stefano, innanzitutto benvenuto a Reggio Calabria.Perchè hai deciso di scegliere questa nuova avventura marchiata Redel Energia?

R: ho scelto questa avventura perchè credo in questo progetto illustratomi dalla Dirigenza me ne sento realmente gia parte integrante

Hai gia parlato con il coach riguardo il tuo impiego in prima squadra?

R: si ne ho parlato e mi ha dato delle buone possibilità.Toccherà a me conquistarmi minuti dopo minuti in campo per crescere allenamento dopoallenamento e partita dopo partita.

Come nasce Stefano Scafaro giocatore? Abbiamo visto e letto notizie in arrivo da Pesaro e da Ostuni sul tuo conto riassumici la tua storia cestistica?

R: Nasce nel Centro Basket Torre Annunziata,una piccola societa,li ho mosso i miei primi passi ,subito dopo  a 13 anni sonp partito per un’avventura chiamata Casalpusterlengo…poi Trapani subito dopo a  S.Antimo dove ho partecipato al campionato Cadetti.Un bel giorno mi si presenta la bellissima occasione di far parte della Scavolini Pesaro dove il primo anno abbiamo portato a casa lo scudetto under 17 alle finali nazionali di Barletta,l’anno successivo sempre grazie al duro lavoro in palestra siamo arrivati alle finali nazionali di Bologna dove purtroppo non abbiamo avuto un gran successo nonostante avessimo un grande potenziale..il resto penso che lo conosciate gia(senza dimenticare Ostuni, qui in foto con il “calabrese” Yande Fall)

Conoscevi gia qualcosa o qualcuno del basket calabrese?

R:si ho avuto la fortuna di conoscere oltre che un grande giocatore una bellissima persona come Claudio Cavalieri che mi ha accompagnato nelle stagioni di Casalpusterlengo e Sant’Antimo, spero di ritrovarlo al più presto sul campo per giocare insieme.

Intervista di Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons