Scafati: tutta colpa del Virus

Situazione particolare che potrebbe lasciare strascichi ed eventuali ricorsi di carattere penale.

In sintesi: Scafati ha perso a Reggio Calabria per via dell’alimentazione ricevuta in terra calabrese.

Peperoncino? Nduja? Non ne siamo al corrente ma quello che traspare dal comunicato della società scafatese, a firma dell’Addetto Stampa Antonio Pollioso, lascia senza parole. Leggete qui:

La Givova Scafati Basket, in merito al virus che ha interessato il team durante la trasferta della terza giornata del campionato di serie A2 (girone ovest) e che ha condizionato la prestazione della squadra nella sfida persa contro la Bermè Reggio Calabria, rende noto e chiarisce che l’intero team (atleti, staff tecnico, medico e dirigenziale) è partito da Scafati (Sa) nelle prime ore pomeridiane di sabato scorso in perfette condizioni di salute, giungendo a Reggio Calabria in serata, dove ha alloggiato presso “E’ Hotel”.

Nella medesima struttura, dopo aver cenato, nel corso della notte, gli atleti Loschi e Baldassarre ed il coach Perdichizzi hanno accusato un forte malessere, manifestatosi in emesi e dissenteria acuta, tale da non consentire agli stessi di poter riposare. Al mattino seguente e nel corso della giornata, dopo aver effettuato la colazione, l’allenamento di rifinitura al PalaCalafiore ed il pranzo all’interno dello stesso albergo, il malessere dei suddetti non si è placato, anzi lo stesso è stato altresì accusato anche dall’atleta Portannese e, in seconda battuta, dal compagno di squadra Rezzano. Tutti, tranne Portannese (che più degli altri ha avvertito postumi negativi e dolorosi), hanno stretto i denti per essere presenti in campo, nonostante il suddetto virus abbia fortemente condizionato il proprio rendimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons