Schepis,sorrisi e successi

Confermarsi ed implementare l’evento anno dopo anno fa realmente grande piacere.

 

 

 

Nonostante qualche manifestazione collaterale sicuramente non da poco,lo “Schepis”,Memorial Parrocchiale organizzato da dei ragazzi comuni ma con grande energia e passione riempie nuovamente di volti,canestri e gioia il campetto del Sacro Cuore,intitolato proprio alla memoria di Domenico.(la trovata delle foto live del torneo a fine manifestazione ha lasciato gli spettatori letteralmente a bocca aperta)

A fare gli auguri agli atleti ci ha pensato addirittura la voce di Sky Flavio Tranquillo,assolutamente a suo agio sul playground parrocchiale di Reggio Sud.

 

L’incasso del torneo è stato interamente devoluto all’Ail,l’associazione italiana per le leucemie.

 

I numeri? Superiori ancora alla passata stagione. Il livello si è alzato ancora e vedere dei grandi sorrisi sui volti degli organizzatori non può che fare piacere.

 

Gesuele,Francesca,Marco,Pasquale,Gabriele ecc ecc sono sempre li,in prima linea per far bene.

 

Chi ha vinto?

Probabilmente si stanno scrivendo proprio allo Schepis importanti pagine di crescita.

Valerio Costa si riposa aspettando il raduno della Nazionale Under 16 ammirando la crescita del giovane Ion Lupusor,autentico trascinatore dei “Mai dire no”.

L’atleta della Viola batte tutti gli avversari in compagnia del campione in carica Mario Altavilla,Cristian Ielacqua ed il gioiosano Michele Giannotta(l’atleta in forza al Rende ha sostituito in corso un altrocampione in carica,il talento Antonio Smorto reduce dall’esperienza a Matera).

Il quartetto ha battuto in finale i competitivi Riccardo Costa,Andrea Schiavone,Santo Vazzana e Gaetano Arena.

La finale per il terzo posto è stata vinta dalla “Cutrona non perdona” che schierava per l’occasione l’inglese James William Warkick affiancato al collaudato terzetto Viglianisi,Crucitti,Santucci.La storica compagine di Playground reggina ha battuto nella finale del terzo e quarto posto gli stoici Chiappalone,Cilione,Pellicone e Cuzzola.

 

Attendendo che il Comune di Reggio Calabria deliberi la concessione definitiva del campo alla Parrocchia ed ai ragazzi del Sacro Cuore,intravediamo già la possibilità di avere un campo disponibile e stabile nella zona di Reggio Sud e perchè no,il veder trasformare lo “Schepis” in un evento polisportivo.Non sarebbe male,vero?

nb:presto on line foto e speciale video dell’evento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons