Scordino:Nbs? Scelta azzeccata

 

 

Un’annata sorprendente. La giovane Nbs vola al PlayOff e sfiora per due volte l’impresa contro la quotata Kleos.Come hai vissuto la tua stagione ?

 

La stagione con l Nbs é stata molto positiva, il campionato di serie D si é dimostrato più interessante del previsto e raggiungere i playoffs é stato un gran traguardo per un societá che, nonostante le molte difficoltà che riguardano l’ impiantistica reggina, ci ha permesso di allenarci costantemente e non ci ha fatto mancare nulla. Ovviamente il rammarico rimane per non essere riusciti a tirare la serie a gare 3 contro la.Kleos, che comunque si é dimostrata una squadra molto forte e ben attrezzata.

 

In tanti si sono chiesti del perché tu non abbia giocato anche in C regionale. Cosa ne pensi ?

 

Ad inizio anno, mi é stata proposta la scelta, da parte della dirigenza della Viola, se partecipare al campionato di serie D col Soccorso o di C regionale con il Botteghelle, ammetto che é stata una scelta durissima perché comunque si parla di due belle societá e soprattutto di gruppi di persone e sopratutto AMICI meravigliosi, alla fine ho scelto ilcampionato di serie D perché, dopo la stagione con la Cestistica Gioiese, dove ho trovato poco spazio, ho preferito una società e un campionato che mi permettesse un minutaggio più elevato, in modo da riacquistare un pò più di sicurezza e convinzione che stavo cominciando a perdere.

 

Under 19: sei stato il Capitano della sfortunata selezione nero arancio.Poteva andare meglio ?

 

L’interzona di quest’anno é stata l’esperienza piú deludente poiché questa stagione, rispetto agli altri anni, abbiamo avuto un roster molto piú completo, con molte rotazioni: eravamo un gruppo ragazzi che, tra serie D e C regionale avevamo tagliato traguardi importanti nelle varie società. Quest’ anno c’é stata anche piú continuità negli allenamenti di squadra, cosa che é mancata quasi completamente gli anni passati. Il rammarico quindi é enorme perché abbiamo perso due partite importantissime, con uno scarto minimo, che per le nostre potenzialità di squadra avremmo potuto vincere tranquillamente, e sopratutto perché per molti di noi é stato l’ultimo anno, l’ultima occasione, sprecata malamente.

 

Torniamo a scuola . I ben informati ti hanno visto allenare con profitto i tuoi compagni del Volta,raccontaci le tue emozioni ? Ti vedi un domani in sella a qualche formazione cestistica ?

 

Si quest’anno mi sono dovuto “prestare” come allenatore della squadra della mia Scuola poiché, oltre a dare una mano ad una bravissima Professoressa del mio istituto, mi serviva qualche credito scolastico interno alla scuola stessa. É staoa una bel ciclo che si concluderà prossimamente con le fasi nazionali, però é stata un esperienza che rimmarrà impressa nei miei ricordi, sia come esperienza personale, sia come esperienza di gruppo con dei ragazzi in gamba, e sopratutto compagni di scuola. Mi ha fatto molto piacere che la professoressa si sia fidata di me e mi abbia conferito quest’incarico e sono contentissimo del traguardo raggiunto con i ragazzi. Nonostante tutto, non riesco ad immaginare un futuro come allenatore, poiché onestamente non é un ruolo che mi faccia emozionare, però resto dell’idea che nella vita non si sa mai.

Permettetemi un saluto, pià che altro una dedica speciale agli “”EROI”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons